Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dai collari geolocalizzati al cappottino riscaldato

L'evoluzione del settore pet

di
Pubblicato il: 13-11-2018

il mercato in Italia è un settore in piena espansione, tanto che seppure molti settori della nostra economia sono in difficoltà, il settore animali non conosce la crisi


L'evoluzione del settore pet © iStock

Sanihelp.it - Il mercato dei prodotti per i pet si è evoluto: esistono infatti app su misura per gli amici animali e persino i cappottini riscaldati. Insomma prodotti sempre più sofisticati e accessori sempre più tecnologici.

Così il mercato in Italia è un settore in piena espansione, tanto che seppure molti settori della nostra economia sono in difficoltà, il settore animali non conosce la crisi.

Così se da una parte si corre il rischio di umanizzare in modo eccessivo gli amici a quattro zampe, dall’altra gli animali da compagnia riflettono in tutto gli stili di vita e di consumo dei propri padroncini.

In Italia, il peso economico del settore alimentare per cani e gatti supera i due miliardi annui. Secondo l’ultimo rapporto Assalco-Zoomark, il nostro è il paese europeo, superando addirittura la Francia, con il più alto rapporto animali/umani, con una media di 50,3 animali domestici ogni 100 abitanti. Da qui uno degli effetti positivi di questa maggiore attenzione nei confronti dei pet, con innalzamento generale della qualità, è l’allungamento della vita media dei nostri amici a quattro zampe nel corso degli anni, soprattutto grazie alla ricerca e alla disponibilità di alimenti medicali.

Certo va detto che può sorprendere il cappottino con riscaldamento incorporato che si comanda da remoto con il proprio telefonino, ma è pur vero che, grazie alla tecnologia, sempre con il telefonino e un app dedicata con l’applicazione dei transponder nel collare, è possibile ritrovare il proprio pet nel caso di smarrimento.  



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?