Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cure specifiche

Triade dell'atleta femmina, come affrontarla naturalmente

di
Pubblicato il: 27-11-2018

Come riprendere il controllo del corpo e ritornare ai vostri ritmi anche con le cure alternative


Triade dell'atleta femmina, come affrontarla naturalmente © iStock

Sanihelp.it - Le donne amano sempre più allenarsi, e spesso possono esagerare un po’ con i propri allenamenti, sino ad arrivare ad avere sintomi di un qualche scompenso.

Sempre di più si sente parlare, anche al di fuori dell’ambito agonistico, della così detta Triade dell’Atleta Femmina.

Questa, viene costituita da sintomi differenti, e soprattutto da tre elementi principali: mancanza e deficit di energia, riduzione della densità ossea e mancanza (o forte irregolarità) del ciclo mestruale.

Ovviamente, questi sintomi da soli possono essere ricondotti anche ad altri tipi di situazioni, ma nel caso in cui si presentino in concomitanza di allenamenti molto intensi, e continuativi, sarebbe il caso di intervenire.

Sarà il medico a decidere il da farsi, ma esistono anche approcci di tipo naturale grazie ai quali avrete la possibilità di riportare il vostro corpo alla normalità e vederlo nuovamente rifiorire.

Quali sono i sintomi della triade dell’atleta femmina

I sintomi relativi alla triade dell’atleta femmina più comuni sono sicuramente i seguenti: mestruazioni irregolari, riduzione della densità ossea, frequenti infortuni (tra cui anche le fratture da stress), dolori muscolari, affaticamento, depressione e ansia, diminuzione di peso e dell’appetito, disfunzioni della tiroide, riduzione della temperatura corporea e disturbi del sonno.

Qualora questi sintomi si presentino a seguito di un periodo di allenamenti intensi, il consiglio è sicuramente quello di rivolgervi al medico.

Come trattare la triade dell’atleta femmina

Dopo esservi rivolti al medico, che vi aiuterà a capire se siete affette dalla triade dell’atleta femmina, potrete mettere in atto anche alcune tecniche naturali per riportare il corpo all’equilibrio.

Innanzitutto, dovrete concentrarvi sul vostro benessere, riducendo gli allenamenti e aumentando la portata calorica dei pasti, in modo da coprire il deficit calorico nel quale, sicuramente, sarete incappate.

Cercate di praticare, invece di un allenamento intenso, esercizi come lo yoga e il tai chi, che insegnano ad usare il corpo nel modo giusto, e che vi aiuteranno anche con i sintomi legati all’ansia e all’insonnia.

Utilizzate anche degli oli essenziali che vi riportino all’equilibrio, sia a livello generale, sia ormonale. Tra questi i migliori sono sicuramente la lavanda, l’ylang ylang, il geranio e la cannella.

Potrete massaggiare gli oli sul corpo, soprattutto sotto la pianta dei piedi, diluendoli in un olio vettore, prima di andare a dormire.

Rivolgetevi ad un erborista per farvi preparare una miscela di erbe che vi aiuti a dormire meglio e a rilasciare le tensioni, come accade per la bardana, la camomilla e il timo.

Infine, date al vostro corpo il tempo di riprendersi, e cercate di capire quali meccanismi vi abbiano portate ad allenarvi così duramente, magari parlandone con uno psicologo o con il vostro coach.  



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno:

Ti potrebbe interessare: