Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumori: prevenzione e terapie

Farmaco di precisione per il tumore delle vie biliari

di
Pubblicato il: 27-11-2018

Uno studio italiano introduce una nuova strategia di cura per il colangiocarcinoma non operabile e non più responsivo alla chemioterapia


Farmaco di precisione per il tumore delle vie biliari © iStock

Sanihelp.it - Il farmaco si chiama derazantinib, stabilizza la malattia in oltre l’80% dei casi e ne provoca una regressione nel 20% dei pazienti, mentre la tossicità del trattamento è molto contenuta.

Lo studio è stato condotto su pazienti afferenti a importanti Cancer Centers europei e americani guidati dall’Istituto Nazionale Tumori di Milano e pubblicato in questi giorni sul prestigioso British Journal of Cancer. 

Il colangiocarcinoma intraepatico è una neoplasia a elevata malignità che origina dalle vie biliari all’interno del fegato. L’approccio consiste nell’asportare chirurgicamente il tumore, ma non sempre è possibile, in questi casi la terapia di prima scelta è la chemioterapia che, però, ha un'efficacia limitata nell’arrestare la progressione tumorale. I pazienti che non rispondono alla chemioterapia non hanno al momento altre chance di cura, in particolare per loro questa nuova terapia può essere molto importante.

«Alcuni studi di genetica molecolare su campioni prelevati da pazienti con colangiocarcinoma hanno dimostrato che in circa il 20% di questi tumori è presente una traslocazione nel gene di un recettore cellulare denominato FGFR2»spiega Vincenzo Mazzaferro dell’Istituto Nazionale dei Tumori. «Poiché il gene va incontro a rottura e ricombinazione, si crea una proteina di fusione che stimola la cellula a proliferare senza controllo».

Derazantinib è un farmaco di precisione in grado di bloccare l’attività del recettore FGFR2, contrastando la crescita del tumore. Sarà quindi necessario selezionare il colangiocarcinoma sulla base della presenza del recettore FGFR2.

Ci saranno altri studi, con l’obiettivo di estendere la nuova terapia anche a stadi di tumore più precoci.
 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Pharmastar

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: