Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pratiche specifiche

Una meditazione per contattare il tuo Sé autentico

di
Pubblicato il: 04-12-2018

Un esercizio per riconnetterti con il tuo Sé più profondo, e per ritornare in equilibrio nella vita quotidiana


Una meditazione per contattare il tuo Sé autentico © iStock

Sanihelp.it - La psicologia ha spesso parlato del conferendogli diverse declinazioni. il Sé più profondo è certamente quello nel quale risiedono le nostre emozioni, e che spesso perdiamo di vista.

Ci concentriamo molto sulla nostra esteriorità e lasciamo indietro l'introspezione, arrivando anche a sviluppare disturbi dell'umore che possono non farci stare tranquilli.

Con questa piccola meditazione potrete iniziare a riconettervi con voi stessi, sviluppando una migliore relazione con il vostro Sé interiore e cercando di recuperare, pian piano, la vostra percezione più profonda.

Per eseguire la meditazione potrete leggere il suo contenuto e registrarlo, così da poterlo ascoltare ad occhi chiusi.

Iniziate a rilassarvi e a chiudere gli occhi, assumendo una posizione seduta ma comoda.

Inspirate ed espirate dal naso, e lasciate andare tutte le tensioni. Cominciate a pensare a voi stessi, al vostro status attuale e a ciò che volevate diventare quando eravate piccoli.

Quali erano i vostri sogni? Quali le vostre paure? Come vi sentivate quando pensavate al futuro?

Cercate di recuperare queste emozioni senza giudizio, così come i vostri ricordi. Sentitevi immersi nelle sensazioni che vi provengono dal ricordare il passato.

A questo punto, immaginate il vostro Sé come se fosse una versione più piccola di voi, e cominciate a rivolgervi a lui, o a lei, nella vostra mente.

Indicate al vostro Sé che siete orgogliosi delle sue scelte, di lui (o lei) e che ciò che ha deciso di fare vi ha consentito di diventare la persona che siete oggi.

Accogliete anche in questo caso le emozioni che verranno fuori.

Infine, abbracciate il vostro Sé immaginario e rassicuratelo, indicandogli come tutto andrà bene, e come la vita avrà ancora cose meravigliose da mostrargli.

Pian piano ritornate al presente e, quando siete pronti, aprite gli occhi.

Potrete eseguire questo esercizio più volte, magari annotando le vostre emozioni e cercando di capire se vi siano delle differenze di volta in volta.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: