Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Scompenso cardiaco: uno studio sui vantaggi del bisturi

di
Pubblicato il: 08-06-2005
Sanihelp.it - Novità sul fronte della cura degli scompensi al cuore: il National Institute of Health (cioè l’ente di controllo americano per la sanità) sta per dare il via al primo studio internazionale sui vantaggi della chirurgia nei riguardi dello scompenso cardiaco.  
 
Questo studio, coordinato da un équipe di cardiochirurghi milanesi presieduta dal dottor Lorenzo Menicanti dell’Ospedale San Donato di Milano, sarà presentato al Leonardo Da Vinci hearth, un convegno internazionale che debutterà domani all’Hotel Marriott di Milano e durerà tre giorni.  
Al centro di questo meeting, organizzato dal Dipartimento di Cardiochirurgia del Policlinico San Donato di Milano e dalla SICOA (Società Italiana di Cardiologia Accreditata), tutte le novità sulle terapie dello scompenso cardiaco, dall’impiego delle cellule staminali agli strumenti di rinforzo per l’attività cardiaca.  
 
Lo STICH trial (Surgical Treatement of Ischemic Hearth Failure) durerà tre anni e coinvolgerà 2800 pazienti.  
Dopo la creazione dei by-pass aortocoronarici necessari per ripristinare un’adeguata circolazione sanguigna a livello coronario, l’intervento prevede l’esclusione della zona dilatata del ventricolo sinistro. In questo modo il cuore riacquista una dimensione e una forma normale, migliorando la sua funzione.  
 
Attualmente solo pochi centri al mondo si sono dedicati a questo tipo di chirurgia, che si presenta molto delicata e necessita di strutture addestrate.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti