Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Social

Laura Chiatti mamma leonessa

di
Pubblicato il: 22-01-2019

L'attrice si deve spesso difendere sui social dagli attacchi degli haters diretti per lo più alle modalità con cui cresce i figli. E lo fa a tono.


Laura Chiatti mamma leonessa © Instagram

Sanihelp.it - Essere personaggi famosi oggi, con un profilo social che fa da finestra su una parte della propria vita privata, significa fare i conti non solo con un esercito di fan adoranti, ma, inevitabilmente, anche con critiche più o meno feroci per non parlare di veri e propri haters, odiatori, cioè persone per i quali ogni occasione è buona anche per insultare. Essere mamma oggi, pubblicando sui social foto e momenti con i figli, significa sempre più prestare il fianco a suggerimenti e consigli non richiesti, se non addirittura, anche in questo caso, a critiche feroci e insulti.

Da questa premessa è facile intuire cosa possa significare essere nell’epoca attuale una mamma vip. Nel dubbio basta farsi un giro sul profilo instagram dell’attrice Laura Chiatti, madre felice di due bambini, Enea, di 4 anni, e Pablo, di 3, avuti dal marito, il collega Marco Bocci: non c’è praticamente foto che ritragga uno solo o entrambi i bambini che non sia bersaglio di commenti poco piacevoli. Nel mirino, in particolare, la scelta dell’abbigliamento, delle acconciature e dei giochi dei bambini: entrambi portano i capelli lunghi, spesso sciolti sulle spalle, a volte raccolti, e la madre mostra di non dare troppo peso ai colori, scegliendo per loro anche ciucci rosa e facendoli giocare anche con lo smalto delle unghie.

Scelte personali, condivisibili o meno, ma che, a detta di alcuni, li farebbero sembrare più femmine che maschi, alimentando, sempre secondo tali commentatori, confusione di identità in loro stessi: « Lasciargli i capelli così lunghi non è sicuramente una scelta del bimbo ma della mamma che pensa di essere alternativa... in realtà, come tutti noi abbiamo difficoltà a capire se maschio o femmina pensate tra bimbi di 4 anni...che associano dei capelli lunghi all’esser femminucce ovviamente ... e dicono quella bambina non so quanto possa esser contento il figlio di esser sempre scambiato sempre per una femminuccia... » è uno degli ultimi commenti del genere.

Critiche tutt’altro che leggere e che ovviamente non possono lasciare indifferente mamma Laura che, come probabilmente farebbe qualsiasi genitore, è pronta a tirare fuori unghie e denti per difendere la prole: «Ma tu chi c***o sei per prevedere addirittura il pensiero di mio figlio ????? ma non stai bene tesoro mio, veramente... [….] Ma per quale motivo i miei figli, che oltretutto non vogliono tagliare i capelli proprio loro, dovrebbero avere problemi perché qualcuno può scambiarli per femmine???? Ma di che parliamo??? hanno il dono della parola, e dovranno difendersi nella vita da cose molto più gravi purtroppo, quindi figuriamoci se possono andare in crisi per i capelli lunghi. i miei figli sono 2 meraviglie, e sono così avanti che quando qualcuno li scambia per 2 femmine, rispondono semplicemente «siamo maschietti, abbiamo il pisellino!» Sotterrati» è la risposta al commento precedente.

Si scatena poi il fronte di quanti ritengono che una celebrità, nel momento in cui si espone, deve accettare qualsiasi critica, anche gli insulti, senza fare una piega e che anzi, rispondendo a tono, si mostri maleducata e cafona. Davvero vale ancora l’assioma: capello lungo da femmina, capello corto da maschio? E davvero una mamma, poco importa se vip o meno, nel momento in cui mostra al mondo (via social o nella vita quotidiana) i propri figli, deve essere pronta a subire consigli non richiesti, o addirittura critiche e insulti su qualsiasi aspetto?



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Instagram

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno:

Ti potrebbe interessare: