Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Per riaprire le arterie c'è lo stent biodegradabile

di
Pubblicato il: 10-06-2005
Sanihelp.it - Un nuova rivoluzionaria tipologia di Stent è stata utilizzata per la prima volta ad Avelino dall’equipe del professor Paolo Rubino presso la Clinica Montevergine. L’innovazione sta nella biodegradabilità: in pratica lo Stent riapre le arterie e scompare come i punti di sutura.

Per intervenire su pazienti colpiti da infarto o affetti da patologie cardiovascolari si utilizzano abitualmente stent di materiali come acciaio inossidabile, fatti a rete, di tantalio o di palladio.

Grazie al giapponese Hideo Tamai, dello Shiga Medical Center, in Giappone, che nel 2000 ha effettuato il primo intervento con il nuovo stent biodegradabile, anche in Italia oggi è possibile utilizzare il dispositivo in grado di mantenere aperte e soprattutto di diminuire la percentuale di nuove occlusioni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti