Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Lenti di notte per vedere di giorno

di
Pubblicato il: 13-06-2005

Migliorare la vista senza occhiali e senza chirurgia? Oggi si può, con il programma Hortho-K: di notte indossi le lenti, al mattino vedi meglio. Scopri di cosa si tratta.

Sanihelp.it - La miopia è il difetto visivo più frequente al mondo: si calcola che circa il 25 % della popolazione ne sia colpito.  
Di questi i più colpiti sono certamente gli studenti: infatti i giovani, pur usando lenti a contatto e occhiali, sforzano la vista passando molte ore sui libri e davanti al computer, e così peggiorano ulteriormente il problema.  
 
Per combattere l’aggravamento progressivo della miopia oggi esiste una nuova tipologia di lenti a contatto in grado di migliorare la vista già dal primo giorno d’uso.  
 
Ce ne parla Riccardo Olent, optometrista: «Il programma ortocheratologico Horto-K utilizza lenti a contatto che, applicate la sera prima di andare a dormire e tolte al risveglio, consentono di vedere bene senza lenti e per tutto il giorno. Il risultato, perciò, è una miglior vista senza occhiali e senza chirurgia».  
 
Si tratta di lenti a contatto gas permeabili, dotate di un particolare disegno che permette alla curvatura della cornea di cambiare dolcemente profilo, riducendone la miopia e migliorando così la vista. Sono lenti applicabili a partire dai 11/12 anni e progettate su misura per ogni soggetto.  
 
Qual’è la procedura da seguire per aderire al programma? «Il protocollo applicativo prevede una serie d’esami per accertare l'assenza di controindicazioni, seguita dall’applicazione per un’ora delle lenti Horto-K e dal controllo dell'acuità visiva senza correzione».  
 
Essendo l’ortocheratologia una tecnica reversibile e quindi non invasiva, necessita di un uso costante, inizialmente quotidiano e poi a giorni alterni: bisogna dunque continuare l'uso delle lenti per mantenere una buona visione senza correzione. 
Una volta raggiunti i dieci decimi, vengono programmati esami di controllo periodici e ridotte progressivamente le ore d'uso.  
 
Il recupero della miopia si può ottenere in pochi giorni per miopie fino a 2/3 diottrie, in tempi un po’ più lunghi per difetti intorno alle 4/5 diottrie. La miopia non elevata, fino a 4/5 diottrie, può essere migliorata fino a ottenere da 8/10 a 10/10 di acutezza visiva naturale. 
Astigmatismi miopici fino a 1,5 diottrie possono essere rapidamente migliorati. 
Gradi più elevati di miopia, oltre le 6 diottrie, otterranno eccellenti miglioramenti, minore dipendenza dagli occhiali e, non potendoli annullare completamente con le lenti notturne, possono essere ottimamente corretti con le HortoSoft a porto diurno tradizionale.  
 
Ma i vantaggi di queste lenti non sono finiti: sono infatti più confortevoli di quelle gas permeabili tradizionali e sono molto efficaci anche in caso di poca lacrimazione. Infatti la particolare geometria, con serbatoio lacrimale, mantiene la cornea più umida e rende le lenti tollerabili anche ai soggetti più sensibili. 
 
Controindicazioni? «Sono le stesse di qualsiasi tipo di lente a contatto: ipersensibilità, patologie oculari in atto, comparsa di reazioni allergiche e tutte le controindicazioni mediche all'uso delle lenti a contatto. Ecco perché è fondamentale una visita oculistica preliminare».  
 
Infine, i costi: sia le Horto-K che le HortoSoft sono lenti annuali, costano la coppia rispettivamente 150/100€ di prestazioni professionali e 800/500 € di lenti il primo anno, mentre le successive costano circa la metà.  
 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti