Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il nettare di Bacco fa bene al cervello

di
Pubblicato il: 29-04-2019

Il nettare di Bacco fa bene al cervello © iStock

Sanihelp.it - Oltre ai benefici apportati dai polifenoli e dal resveratrolo contenuti nel vino rosso, potenti antiossidanti per il cervello, il nettare di Bacco ha altri benefici sul cervello? Se lo sono chiesto gli studiosi dell’Università di Yale (Usa), che hanno scoperto che gustare il vino attiverebbe la maggior parte del cervello, più di qualsiasi altra attività.

Sembrerebbe che assaporare il vino attivi una serie di aree cerebrali legate a una moltitudine di sensi: vista, olfatto, gusto e tatto (della lingua). Infatti, quando assaporiamo un buon bicchiere di vino osserviamo il colore, ne odoriamo gli aromi, lo sorseggiamo e ne sentiamo la consistenza. Un’attività apparentemente scontata e quasi automatica, in realtà diventa un vero e proprio esercizio per la maggior parte dei sensi.

In più, i sensi sono obbligati a lavorare insieme per dare un senso all’esperienza gustativa che, come si sa, non è legata solamente al gusto, ma alla collaborazione di più percezioni. Come se non bastasse, alcuni vini sono addirittura in grado di rievocare ricordi ed emozioni. Secondo gli autori, la degustazione coinvolge il cervello più che ascoltare musica o risolvere un difficile problema di matematica. Ma il vino deve essere buono per dare il meglio di se al cervello. Non a caso, gli inglesi recitano la seguente massima Life is too short to drink the bad wine (la vita è troppo breve per bere del pessimo vino). 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Assomensana

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno:

Ti potrebbe interessare: