Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ridere aiuta il sesso, ma non sempre

di
Pubblicato il: 09-05-2019

Ridere aiuta il sesso, ma non sempre © iStock

Sanihelp.it - Niente migliora l’umore più del sesso: più frequente è l’attività, maggiore sarà la produzione di testosterone, l'ormone della passione che ha anche una spiccata funzione antidepressiva. Facendo l'amore si attivano dopamina ed endorfina, neurotrasmettitori delle aree cerebrali della ricompensa e del benessere. Ticket to Love, la campagna dedicata al benessere sessuale di IBSA Farmaceutici Italia, esalta i benefici che derivano dalla buona attività sessuale, tra i quali, appunto, la risata.
 
«Il riso è una attività tipicamente umana. Noi non mostriamo i denti per dimostrarci aggressivi, ma per comunicare proprio il contrario. Ridere serve ad abbassare le barriere relazionali proprie e altrui e costituisce un presupposto fondamentale per la seduzione - ha commentato in merito il professor Emmanuele A. Jannini, Ordinario di Endocrinologia e Sessuologia Medica dell’Università Tor Vergata di Roma - L'Università del Maryland, da tempo attiva nella ricerca su temi correlati alla sfera sessuale, ha scoperto che la risata aumenta l’afflusso sanguigno e provoca la dilatazione dell'endotelio, il vero, principale, organo sessuale: il responsabile, per intenderci, di erezione e lubrificazione. Ridendo di cuore, inoltre, riduciamo l'attività degli ormoni da stress quali cortisolo e adrenalina».
 
Ridere di gusto significa ridurre le distanze interpersonali, entrare in sintonia con la persona con cui si condivide la risata e rendersi di conseguenza più disponibili alla seduzione. Anche la cinematografia racconta il potere della risata: l’altera e algida Jessica Rabbit non ha potuto resistere al fascino comico del compagno Roger, coniglio non certo emblema di mascolinità, ma sicuramente in grado di dispensare risate e buonumore; così come l’affascinante e famosa Julia Roberts in Notting Hill cede senza neanche troppe barriere all’ironia british di Hugh Grant nei panni di un dimesso libraio londinese; o come dimenticare la cena tra Julia Ormond e Harrison Ford in Sabrina, dove nella risata complice tra i due l’arte della seduzione trova il suo massimo momento di sublimazione.
 
Ridere in coppia è quindi un’attività importante tanto per cementare l’intesa, quanto per favorire l’attività sessuale. «La risata va tuttavia controllata e gestita: ridere di qualcosa di offensivo o tabù per l’altra persona può al contrario diventare controproducente. In caso di défaillance sessuale è fondamentale che la risata non venga interpretata come gesto di scherno o di compatimento; in quel caso sarebbe peggiore di una aperta manifestazione di disappunto – prosegue Jannini – Quando si verificano problemi di erezione, occorre che il partner sappia manifestare serenità e non sottolinei il fallimento. Piuttosto, sarebbe utile suggerire un confronto con il medico per trovare delle soluzioni, prima che il sintomo sessuale si aggravi; cercare una soluzione terapeutica che permetta di ritornare ad amarsi... ridendo».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ticket to Love

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno:

Ti potrebbe interessare: