Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Pensare al caffè stimola il cervello

di
Pubblicato il: 07-05-2019

Basta solo pensare a una tazza di caffè per stimolare il nostro cervello: tutti gli effetti positivi di un buon espresso


Pensare al caffè stimola il cervello © iStock

Sanihelp.it - Chi si trova ad affrontare una giornata di lavoro o di studio molto impegnativa e crede di non farcela, ma non vuole esagerare con il caffè, può anche solo pensare a una bella tazza di espresso per dare una scossa al proprio cervello.

A rivelarlo è uno studio condotto presso l’università di Toronto e pubblicato sulla rivista Consciousness and Cognition.

Attraverso 4 diverse indagini il team di ricercatori ha accertato che l’effetto del pensare al caffè è tanto più stimolante quanto più le persone che hanno in testa tale pensiero sono convinti che il caffè sia una bevanda effettivamente in grado di stimolarli.

Gli studiosi, infatti, hanno effettuato i loro test su persone di culturale occidentale e orientale.

Le persone di cultura orientale non conoscevano e apprezzavano il caffè quanto il te e infatti, per loro il pensiero del caffè non era poi tanto stimolante.

Le persone di cultura occidentale, invece, anche solo pensando al caffè hanno organizzato in maniera più efficiente il loro tempo e lavorato meglio e in maniera più proficua.

Il team di ricerca ha ora intenzione di approfondire meglio il potere evocativo del cibo allestendo studi per capire se e in che modo possono avere ripercussioni sul comportamento.

Sarà interessante capire, per esempio, se pensare a una bevanda energizzante possa avere ripercussioni positive sul livello di entusiasmo.

Gli studi a disposizione in ogni caso hanno ampiamente provato come la caffeina contenuta nel caffè sia in grado di influenzare positivamente i livelli di dopamina e noradrenalina cerebrale andando a incidere positivamente su memoria, attenzione, livello di energia.

Bere caffè senza esagerare, inoltre, aiuta a fare il pieno di antiossidanti ed è utile per abbassare la percezione del dolore.

Alcuni studi, infine, hanno sottolineato come i bevitori abituali di caffè sembrano meno a rischio infarto, di sviluppo di diabete di tipo 2 e anche meno esposti allo sviluppo di alcune forme tumorali.  



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Consciousness and Cognition

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno: