Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il problema principale è la carenza di iodio nella dieta

6 milioni di italiani hanno problemi alla tiroide

di
Pubblicato il: 21-05-2019

6 milioni di italiani hanno problemi alla tiroide © iStock

Sanihelp.itLa tiroide rappresenta una ghiandola fondamentale per il benessere del nostro organismo. Questo organo influenza lo sviluppo scheletrico e cerebrale e partecipa alla regolazione del metabolismo corporeo grazie alla produzione di ormoni. Tuttavia può essere soggetta a vari tipi di disturbi, come l'ipertiroidismo o il suo contrario, l'ipotiroidismo; patologie autoimmuni come la Malattia di Graves; infiammazioni; noduli; e non ultime le neoplasie, che sovente costringono alla sua asportazione. 

Dal 20 al 26 maggio si celebra la Settimana Mondiale della Tiroide, per sensibilizzare la popolazione proprio sulle condizioni di cui può soffrire questo piccolo ma essenziale organo. Organizzata dalla Società Italiana di Endocrinologia con il patrocinio dell'Istituto Superiore della Sanità e del Ministero della Salute, questa serie di eventi che si terranno in tutta Italia hanno come filo conduttore quello di fare il punto della situazione sui problemi a carico di questa ghiandola in Italia: che, secondo i dati emersi, non sarebbe delle più rosee. 

Sono infatti circa 6 milioni i membri della nostra popolazione che soffrirebbero di una qualche patologia tiroidea: tali malattie colpirebbero entrambi i sessi con una leggera prevalenza per le donne. Più frequente l'ipotiroidismo rispetto all'ipertiroidismo: la ragione principale della comparsa di questi disturbi sarebbe infine un introito di iodio non sufficiente dalla nostra dieta. Il fabbisogno quotidiano è stato identificato in 150 microgrammi per gli adulti, mentre per i più piccoli sarebbero sufficienti 90 microgrammi al dì. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Istituto Superiore della Sanità, Società Italiana di Endocrinologia

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno: