Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un libro per riconoscere gli esordi dell'Alzheimer

di
Pubblicato il: 29-05-2019

Un libro per riconoscere gli esordi dell'Alzheimer © iStock

Sanihelp.it - Le chiavi nel frigorifero, le banane nel porta ombrelli, lo spazzolino da denti fra la biancheria. Come riconoscere i sintomi dell’Alzheimer? Per offrire una guida alle famiglie e ai caregiver, Korian Italia ha promosso Io sono l’Alzheimer, la prima guida pratica per conoscere e affrontare la malattia a cura della giornalista Simona Recanatini. Strumenti di cura, consigli, esempi pratici, fanno del libro edito da Gribaudo - IF Idee Editoriali Feltrinelli, un vademecum per chi desidera comprendere il decorso di una malattia così complessa. Il volume è stato realizzato con la consulenza scientifica di Aladar Bruno Ianes, Direttore Medico di Korian Italia.

La malattia di Alzheimer è considerata una delle vere emergenze del futuro: nel mondo sono 47 milioni circa le persone affette da una forma di demenza, ma la cifra è destinata a raddoppiare ogni 20 anni. In Italia si stimano 1.241 mila casi, che diventeranno 1.609 mila nel 2030 e 2.272 mila nel 2050 (Fonte: Federazione Alzheimer Italia 2018). Per la maggior parte sono donne (73,9%), fra i 75 e gli 84 anni (49,1%). Quasi la metà dei malati vive in casa con i familiari (46,4%), o con altri caregiver (28,7%) e solo il 12,1% alloggia in residenze assistenziali.

L’Alzheimer viene spesso definito la malattia delle quattro A per i sintomi del declino cognitivo che ne caratterizzano il decorso: la perdita significativa di memoria (amnesia), l’incapacità di riconoscere luoghi, stimoli esterni e persone (agnosia), l’incapacità di compiere movimenti volontari semplici, come vestirsi o allacciarsi le scarpe (aprassia), l’incapacità di formulare e comprendere messaggi verbali e l’alterazione del linguaggio (afasia).

Perdita di interessi e di spirito di iniziativa, sbalzi immotivati di umore e cambiamenti di personalità, ma anche problemi nei calcoli e nella gestione dei soldi sono fra i sintomi che fanno scattare il campanello d’allarme. E ancora: perdita del senso dell’orientamento, difficoltà di riconoscimento degli oggetti che vengono riposti nei luoghi più strani, diminuzione della capacità di giudizio. Silenzi prolungati, scatti d’ira repentini, mancanza di dialogo e comprensione, incapacità di collocare i ricordi nella giusta prospettiva temporale, memoria ancorata in un eterno presente. Tutti questi atteggiamenti possono fare in modo che il senso di impotenza prenda il sopravvento.

Provare a comprendere le esigenze di un malato, immedesimandosi nel suo vissuto, per trovare soluzioni e accorgimenti per arginare la patologia, o per conviverci, finché sarà possibile: questi sono gli obiettivi del libro. Aiuta a comprendere e analizzare alcuni meccanismi e a empatizzare con essi per tentare di creare una vicinanza emotiva, ma anche per provare a capire, per far luce su una malattia di cui ultimamente si parla molto ma che si conosce ancora poco. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Korian

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?