Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Gli odori condizionano la memoria

di
Pubblicato il: 26-06-2019

Gli odori condizionano la memoria © iStock

Sanihelp.it - Ricordare alcuni avvenimenti meglio di altri dipende anche dagli odori che sono stati avvertiti nel particolare frangente.

A sostenere tale tesi alcuni ricercatori dell'Università di New York in un articolo pubblicato sulla rivista  Learning and Memory.

Lo studio è stato condotto su ragazzi tra i 13 e i 25 anni partendo dall’esperimento di Pavlov che per primo ha dimostrato come il suono di una campana che si accompagnava per il cane all’arrivo del cibo, sul lungo termine induceva un aumento della salivazione nell’animale in presenza anche del solo suono di campana anche senza la vista del cibo.

Ai ragazzi coinvolti nello studio sono state fatte vedere delle immagini mentre indossavano un olfattometro ossia un misuratore dell'olfatto.
Contemporaneamente alle immagini sono stati riversati nell’ambiente circostante anche odori sgradevoli come quello del pesce putrefatto o del letame.

I ricercatori sono andati a valutare la sudorazione del palmo delle mani valutandolo come un indice di eccitazione cerebrale, una tecnica di ricerca comune usata per confermare la creazione di un'associazione negativa.

Il giorno successvo gli studiosi hanno condotto sugli stessi ragazzi dei test di memoria.

Ne è emerso che quelli per i quali si è registrata la più intensa sudorazione della mano e che quindi sono stati maggiormente colpiti dall’odore sgradevole, si sono rivelati a nche quelli con i ricordi più nitidi dopo 24 ore dalla visione delle immagini.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Learning and Memory

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno:

Ti potrebbe interessare: