Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un nuovo approccio contro le allergie alimentari

Utilizzare i batteri intestinali per curare le allergie

di
Pubblicato il: 03-07-2019

Utilizzare i batteri intestinali per curare le allergie © iStock

Sanihelp.it - Secondo una recente ricerca, pubblicata su Nature Medicine ed  effettuata da un team di scienziati del Children’s Hospital e del Brigham and Women’s Hospital (entrambi a Boston, negli Stati Uniti), a causare alcune allergie alimentari pare sia l'assenza di un certo tipo di batteri intestinali: pertanto il reintegro di questi batteri potrebbe configurarsi quale metodo per gestire l'allergia alimentare. A questa conclusione i ricercatori sono giunti osservando che alcuni neonati e bambini affetti da allergie alimentari erano privi proprio di questi batteri chiave.

In sostanza, dopo aver scoperto che il microbiota intestinale è alterato in alcuni bambini con allergie alimentari, gli scienziati hanno sviluppato - impiegando modelli animali con allergia alle uova - una terapia per via orale in grado di ripristinare il corretto equilibrio dei batteri presenti nell'intestino e di curare o addirittura prevenire l'allergia. Si tratterebbe di un cocktail di 5-6  di queste specie batteriche protettive capace di resettare il sistema immunitario del soggetto allergico.

I ricercatori hanno proceduto confrontando dapprima il microbiota di 56  bambini con allergie alimentari con quello di 98 bimbi sani, hanno così portato alla luce rilevanti differenze: su tutte il fatto che i bebè non allergici presentano una abbondanza delle specie Clostridiales e Bacteroidetes nel loro intestino. In seconda battuta sono stati isolati i microrganismi presenti unicamente nei bambini sani è sviluppato una terapia a base di quegli stessi batteri; terapia che è stata poi somministrata alle cavie da laboratorio.

Questi risultati indicano la possibilità di un nuovo modo di trattare l’allergia alimentare che utilizza batteri benefici per modificare il cablaggio del sistema immunitario. Piuttosto che bersagliare qualsiasi particolare allergene alimentare, questo metodo potrebbe potenzialmente trattare tutte le allergie alimentari in un colpo solo. Un simile approccio è molto diverso dall’immunoterapia orale, il cui scopo è aumentare la soglia di risposta allergica attraverso esposizioni minime e crescenti agli allergeni alimentari pertinenti.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Nature Medicine

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?