Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Caffeina biotech contro Le malattie neurodegenerative

di
Pubblicato il: 21-06-2005
Sanihelp.it - Continuano ad arrivare giudizi positivi sulle qualità e proprietà del caffè. l’ultimo in ordine di tempo arriva da Assobiotec di federchimica che attraverso il suo notiziario mensile afferma spiga come «dopo anni di demonizzazione come bevanda ad alto rischio cardiovascolare, il caffè tostato torna alla ribalta in qualità di infuso benefico». In questo caso il beneficio sta nel frenare il peggioramento di malattie neurologiche.

La prova di ciò è una ricerca quinquennale di scienziati della Rush University di Chicago, ha studiato gli effetti della molecola della caffeina sui recettori cerebrali della dopamina, frequentemente implicati nella degenerazione delle sinapsi.

«L’assunzione di caffeina in dosi moderate e quotidiane coadiuva l’inibizione di alcuni fattori tipici della neurodegenerazione senile». Ha affermato ebster Ross, coordinatore dello studio. Per questo motivo è in fase di studio un trattamento biotecnologico della caffeina per ridurne gli effetti eccitanti e migliorarne quelli neuroprotettivi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
assobiotech

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti