Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sindrome da rientro: l'acqua come antidoto naturale

di
Pubblicato il: 04-09-2019

Sindrome da rientro: l'acqua come antidoto naturale © iStock

Sanihelp.it - Stress, irritabilità, stanchezza, mal di testa e incapacità di concentrarsi sono alcuni dei sintomi del cosiddetto post-vacation blues o sindrome da rientro. Un disturbo che sopraggiunge quando il corpo e la mente faticano a ritornare ai ritmi della vita di tutti i giorni. Passeggiate all’aria aperta, non strafare pianificando subito tutto ma ricominciare il più gradualmente possibile i vari impegni, ritagliarsi una porzione di giornata per sé e sfruttare il weekend per prolungare l’effetto vacanza sono alcuni degli stratagemmi più efficaci.

Fondamentale anche una corretta idratazione. L’acqua infatti rappresenta il 75% della massa cerebrale ed esistono delle chiare associazioni tra idratazione e performance cognitive. Anche una lieve disidratazione - con una perdita pari al 1,5% del peso corporeo - può influire sull'umore, andando incontro a riduzione della concentrazione e mal di testa.

«I risultati di un recente studio indicano che anche una moderata disidratazione ha effetti negativi sul vigore, sulla memoria a breve termine e sull’attenzione – spiega la dottoressa Elisabetta Bernardi, Biologa specialista in Scienza dell’Alimentazione e membro dell’Osservatorio Sanpellegrino – La reidratazione dei soggetti coinvolti nello studio ha dimostrato un miglioramento nella sensazione di fatica, dei disturbi dell’umore, della memoria, dell’attenzione e della reazione agli stimoli.

L’acqua, oltre a essere un nutriente, apporta al corpo anche elementi preziosi, come il magnesio, che ricopre un ruolo importante per la regolazione dell’umore e dei livelli di stress. Una buona abitudine è, dunque, quella di bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno e concedersi spesso delle pause-idratazione.

Anche riabituarsi a una dieta varia ed equilibrata aiuta a combattere la spossatezza e il malumore che caratterizzano il post vacanza. Sono molteplici gli elementi che possono aiutarci in questo senso: l’acido folico, presente nelle verdure verdi, nella frutta, nei legumi e nei prodotti integrami, aiuta a ridurre il rischio di depressione; la vitamina B e l’omega 3, contenuti soprattutto nel pesce, possono invece prevenire l’insorgere di disturbi dell’umore.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio Sanpellegrino

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno: