Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Episodi di cyberbullismo in aumento

Bimbi sul web: i consigli per i genitori

di
Pubblicato il: 24-09-2019

È dell'Unicef la prima guida dettagliata rivolta ai genitori, con i consigli per un'educazione digitale intelligente e al passo con i tempi.


Bimbi sul web: i consigli per i genitori © iStock

Sanihelp.it - Secondo un nuovo sondaggio  lanciato dall’Unicef e dal Rappresentante Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite sulla Violenza contro i Bambini, 1 giovane su 3 in 30 Paesi ha dichiarato di essere stato vittima di bullismo online, mentre 1 su 5 ha riportato di aver saltato la scuola a causa di episodi di cyberbullismo e violenza. Parlando apertamente e in anonimato attraverso la piattaforma per il coinvolgimento dei giovani U-Report, circa tre quarti degli adolescenti hanno inoltre dichiarato che i social network, fra cui Facebook, Instagram, Snapchat e Twitter, sono i luoghi in cui si verifica più comunemente il bullismo online.

In tema di prevenzione, l’Unicef Italia ha dedicato una particolare attenzione al tema del bullismo e del cyberbullismo elaborando un kit didattico per le scuole dal titolo Non perdiamoci di vista con la realizzazione di percorsi educativi che consentano ai ragazzi di sviluppare empatia e solidarietà attraverso una riflessione sul modo in cui costruiscono e vivono le loro relazioni. Ha anche realizzato - insieme a Unicef Malesia, Digi e Telenor Group - una guida per genitori su come parlare di Internet ai figli, partendo dal dato secondo cui più di 175.000 bambini vanno online per la prima volta ogni giorno: un bambino ogni mezzo secondo. 

Limitate il tempo di esposizione dei vostri bambini online. Offrite ai vostri figli una quantità fissa di tempo online gratuito per chattare, giocare o accedere ai siti sociali, ma dopo, limitate il loro ricorso al computer o al cellulare per svolgere i compiti o altre attività. Parlate e ponetevi reciprocamente domande sulla tecnologia. Comunicate apertamente e cercate di mantenere il tono positivo e fiducioso.

È importante che i vostri bambini sappiano che possono parlare con voi – sia di argomenti positivi che negativi, come quando commettono un errore su Internet o visitano un sito che non dovrebbero. È importante che non vengano puniti troppo duramente quando commettono un errore perché non rinuncino a confidarsi la volta successiva.

Condividete le informazioni su Internet stando vicini. Invitateli a mostrarvi i loro siti web preferiti e altri servizi Internet e assicuratevi di avere informazioni per gli account che hanno online. Non permettere ai vostri figli di condividere le loro password con nessun altro all’infuori di voi. Cercate di realizzare in una zona centrale nella vostra casa la postazione Internet per i bambini in modo da non perderli d’occhio mentre sono online.

Definite regole, criticate i contenuti e comunicate apertamente. Tenere i bambini al sicuro significa impostare linee guida e avere criticità e discussioni non giudicanti sul comportamento in Internet. Se i vostri figli si sentono a proprio agio con queste conversazioni, saranno più propensi ad affrontare un problema online – come un bullo o un sito web inadatto o discutibile. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Unicef

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno: