Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Scoperto meccanismo che allunga la vita del 20%

di
Pubblicato il: 30-06-2005
Sanihelp.it - Ricercatori dell’Università di Washington e di altri Centri di Ricerca hanno dimostrato che è possibile allungare la durata della vita in un modello animale, contrastando i radicali liberi. La teoria indica che sostanze molto reattive, denominate radicali liberi possono danneggiare i componenti cellulari, tra cui il DNA.

Alcuni scienziati ritengono che i radicali liberi possano avere un ruolo nello sviluppo delle malattie cardiache, dei tumori e nel processo di invecchiamento.

I ricercatori hanno focalizzato l’attenzione sulla catalasi, un enzima che converte il perossido di idrogeno in acqua e in ossigeno. Il perossido di idrogeno, un prodotto del catabolismo, è un precursore dei radicali liberi in grado di danneggiare i componenti cellulari.

Sono stati studiati topi con una variazione genetica che comportava una maggiore produzione di catalasi.

Confrontando i topi con la variante genetica con un gruppo di controllo, è stato osservato che l’aumentata produzione di catalasi potrebbe influenzare la durata della vita dei topi.

I topi con i più alti livelli di catalasi a livello mitocondriale hanno infatti presentato un aumento di circa il 20% della durata della vita.

I topi con livelli più alti di catalasi nel nucleo e nel citoplasma hanno presentato invece solo modesti aumenti della durata della vita.

Questi risultati concordano con la teoria che i mitocondri siano un’importante fonte di radicali liberi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Science

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti