Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Winter blues? Si cura con pieghe, manicure e massaggi

di
Pubblicato il: 15-01-2020

Winter blues? Si cura con pieghe, manicure e massaggi © iStock

Sanihelp.it - Scartati i regali, spente le luminarie e archiviate le canzoni natalizie, l’atmosfera allegra delle feste cede il passo al winter blues, la malinconia tipica del periodo invernale, che raggiunge il suo apice proprio post-ferie. La conferma arriva da Treatwell, portale in Europa per la prenotazione di trattamenti beauty e benessere. Ben il 79.8% degli intervistati ha confessato di provare sentimenti tutt’altro che positivi, che spaziano dalla malinconia (nel 23,4% dei casi) alla depressione (13,7%), passando per l’ansia (16,9%), la tristezza (19,4%) o lo stress (6,4%). 

Ma per tornare a sorridere può bastare un appuntamento per una piega o una manicure. Il 42,7% dei rispondenti ha spiegato che, quando è di cattivo umore, si risolleva il morale prendendosi cura di sé. Chi crede nel potere terapeutico dei trattamenti beauty nella maggior parte dei casi ha un’età compresa tra i 26 e i 35 anni (40%) e, ça va sans dire, è donna (92%).

Oltre un terzo (38,7%) degli intervistati arriva anche a sostenere che andare dall’estetista, dal parrucchiere o alla Spa sia il miglior antidoto allo stress da rientro. Staccati di diversi punti percentuali l’adozione di uno stile di vita più sano (18,5%) e la strategia di evitare impegni e incombenze nei primi giorni di ritorno alla dura realtà. Per ripartire al meglio nemmeno il ricorso al comfort food (10,5%) dà la stessa carica di una coccola di bellezza.

È la cura dei capelli (36,7%) a incidere maggiormente sulla sensazione di benessere conseguente all’attenzione al look. Anche affilare gli artigli per mettere k.o. il winter blues contribuisce a fare il pieno di buonumore: manicure e pedicure danno un boost di energia a una persona su quattro (26,6%).

Nella classifica dei trattamenti che risollevano il morale il gradino più basso del podio è occupato dalla depilazione, che fa sentire al top ben il 22,8% degli intervistati. Una percentuale più contenuta (11,4%) per fare il pieno di endorfine preferisce mettere da parte phon, spatole e smalti per concentrarsi sul relax, optando per i massaggi.

Considerati i benefici che la cura di sé ha sull’umore, è più che giustificato il ruolo da protagonista che il self-care riveste quando si tratta di stilare la lista dei buoni propositi a inizio anno, rito a cui non si sottrae un italiano su due (52%). Ben due terzi di chi ammette di redigere l’elenco dei progetti dei mesi a venire (67,2%) includono in cima alla lista dedicare più tempo a me stesso, che batte propositi evergreen come adottare uno stile di vita più sano (17,2%) o rimettersi in forma (7,8%).



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Treatwell

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?