Logo
Logo
Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Video
Gallery - Copia il vip
Home > News e Articoli > Articolo

Dieta per adolescenti in 3 parole

di
Pubblicato il: 07-08-2013

Completa, equilibrata e leggera: così deve essere la dieta dei teenagers, che necessitano di nutrienti importanti, dal ferro alle vitamine, dal calcio agli acidi grassi.

Sanihelp.it - L'adolescenza è caratterizzata da una profonda evoluzione fisica, psicologica, ormonale e comportamentale; specialmente sul piano alimentare l'adolescente è spesso portato alla trasgressione o all’indifferenza e ciò può portare a disordini non trascurabili.  
 
D'altro canto le esigenze energetiche e nutrizionali di questa fascia di età sono rilevanti, a causa del sensibile accrescimento corporeo, che ha un picco di velocità intorno ai 14 anni per i maschi e intorno ai 10 anni per le femmine.  
 
Ecco le tre parole d’ordine della dieta per i teenagers, che deve essere:  
 
  1. completa: non si devono eliminare a priori delle categorie di cibi, ma mangiare di tutto e vario
  2. equilibrata: nell'arco della giornata i principi nutritivi devono essere distribuiti in modo equilibrato
  3. leggera: non bisogna esagerare con il sale e i condimenti; i menu ideali sono quelli della dieta mediterranea, che utilizzano solo olio extravergine d’oliva.
Qualche consiglio utile:  
 
Consumare cibi ricchi di ferro. Consiglio rivolto soprattutto alle ragazze in corrispondenza della comparsa delle mestruazioni: per loro la dose indicata è di 18 mg al giorno, contro i 10 mg raccomandati per i ragazzi, gli adulti e le donne non più fertili.
  • Fornire all’organismo un buon apporto di calcio, consumando varie porzioni di latticini, per raggiungere la maggior densità ossea possibile e ridurre così il rischio di osteoporosi negli anni successivi.  
    Il calcio è importante anche per la trasmissione degli impulsi nervosi al cervello, per la coagulazione del sangue e per la contrazione delle fibre muscolari.
  • Limitare spuntini o fuoripasto, tanto amati dai ragazzi ma ipercalorici e di scarso valore nutritivo.
  • Evitare bevande gassate, dolcificate e alcoliche: preferire succhi freschi o frullati con frutta di stagione.
  • Diffidare dei regimi dietetici fai-da-te o troppo drastici: moltissime adolescenti ne sono attratte perché convinte della necessità di dimagrire, ma sono diete pericolose, soprattutto in un periodo così delicato di sviluppo.
  • Fare una colazione abbondante (deve fornire almeno il 20% delle calorie giornaliere).
  • Dedicare ai pasti tutto il tempo che serve, evitando di mangiare in piedi e in fretta.
  • Consumare cibi ricchi di proteine (carni, pesce, latte, formaggi, uova), di vitamina A (fegato, certi ortaggi), di vitamina C (verdure e frutta fresca) e di acidi grassi essenziali (oli e pesce).
  • Fare movimento: bicicletta, ginnastica, danza o allenamento con i pesi, per almeno 30-60 minuti al giorno, da tre a cinque volte la settimana, possono contribuire ad incrementare la massa e la densità ossea.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2014 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?


Commenti