Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pronte per le infradito?

10 toccasana per la salute dei piedi

di
Pubblicato il: 19-05-2009

Piedi preziosi: reggono tutto il nostro peso e da loro dipende la salute di altre parti del corpo. Non sottovalutarne la salute e l'igiene, ma neanche l' estetica…

Sanihelp.it -
  1. Appena possibile, cammina a piedi nudi: passeggia su terreni morbidi (come la sabbia o l’erba), che meglio si adattano alla loro forma. Se la stagione lo permette, cammina immersa in l'acqua fino al ginocchio, per tonificare e massaggiare piedi e caviglie.

     
  2. Un po’ di ginnastica: da seduta afferra un fazzoletto con le dita dei piedi e passalo da un piede all’altro; alzati sulla punta dei piedi e poi sposta il peso sui talloni; cammina alternativamente sull’orlo esterno e su quello interno dei piedi.

     
  3. Scarpe nuove? Ricordati che non devono calzare alla perfezione, ma avere almeno mezzo centimetro di agio. Provale alla sera, quando il piede è più gonfio. 
    Scegli scarpe in materiali traspiranti (pelli e fibre naturali per la tomaia e cuoio per la suola). La forma più comoda è quella con la punta tonda, che si adatta a ogni tipo di piede. Evita di indossare a lungo tacchi alti e sottili. Se puoi, durante il giorno cambia le scarpe e varia l’altezza dei tacchi. Il tacco ideale è di 3-4 centimetri.

     
  4. Contro il sudore, indossa calze di fibre naturali o inserisci delle solette assorbenti nelle scarpe: il materiale spugnoso e carbone attivo riesce a legare gli odori. Inoltre puoi versare, sui piedi oppure nei calzini o nelle scarpe, una polvere assorbente e deodorante.

     
  5. Massaggia i piedi tutti i giorni con una crema idratante, che allevia la tensione e favorisce la circolazione, prevenendo callosità e duroni. Con i pollici lavora la pianta dei piedi, per poi risalire fino al polpaccio. Un olio naturale è ottenibile con olio di sesamo e olio essenziale di chiodi di garofano.

     
  6. Al momento del pediluvio, alterna acqua calda e fredda e riattiverai la circolazione, prevenendo le vene varicose. È possibile unire all'acqua sale marino, menta e lavanda, per combattere la sudorazione.  
    Non tenere i piedi troppo a mollo, si eliminerebbe il mantello idrolipidico della pelle utile a ostacolare la proliferazione di germi e funghi.

     
  7. Fai regolarmente la pedicure: per evitare che le unghie si incarnino, il taglio deve essere squadrato e non intaccare gli angoli. 
    Se ami lo smalto stendi prima una base protettiva, toglilo dopo circa 3-5 giorni e di fai passare almeno due giorni prima di un’altra applicazione: così le unghie respirano, non si rammolliscono né ingialliscono.

     
  8. Occhio alle infezioni: le scarpe aperte facilitano il contatto con polveri, batteri e agenti infettanti: cura particolarmente l'igiene, pulendo le unghie con una spazzola morbida. Dopo aver lavato i piedi, asciugali bene e cospargili di polvere deodorante. In piscina e in palestra spruzzali di disinfettante.

     
  9. Vai periodicamente dall’ortopedico per verificare le condizioni delle dita e la posizione di appoggio. Così eviterai valgismo o varismo, che influiscono negativamente sulla struttura scheletrica e devono essere corretti con ginnastica e appositi plantari.

     
  10. Un’indicazione per i diabetici: dovresti affidare la cura dei tuoi piedi a uno specialista, perché le eventuali ferite rimarginano lentamente e potrebbero causare infezioni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
1 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti