Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Punture d'ape, ragazzo salvo in 3 giorni con «la rush therapy»

di
Pubblicato il: 20-07-2005
Sanihelp.it - Salvato in appena tre giorni dal rischio mortale dell'allergia alle punture di api un tredicenne calabrese, figlio di un apicultore, grazie alla somministrazione, presso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, della rush therapy, effettuata per la prima volta in Italia in un paziente così giovane.

La terapia rush consiste nella somministrazione di dosi graduali sempre maggiori dell'allergene che causa la reazione, in questo caso di veleno di api e, dopo solo tre giorni, rispetto ai due o tre mesi del protocollo tradizionale dell'immunoterapia, si è raggiunta la dose protettiva da ogni eventuale crisi allergica.

Successivamente la terapia dovrà essere ripetuta mensilmente per almeno tre anni perché, secondo quanto dimostrato da uno studio policentrico italiano, il 17% dei pazienti allergici al veleno di api, se punto dopo un anno dalla terapia, presenta una reazione allergica.

L'immunoterapia specifica è in grado di prevenire le reazioni in oltre il 90% dei pazienti trattati ed, evento di grande importanza, le reazioni mortali nel 100% dei casi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù Roma

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti