Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Infezioni in corsia, la lista nera di reparti e malattie

di
Pubblicato il: 21-07-2005
Sanihelp.it - In terapia intensiva i batteri sono di casa. Qui, infatti, si sviluppa il 22% delle infezioni gravi riscontrate nel corso del progetto Patologie gravi e farmacoresistenza, attraverso l'analisi di 5.353 campioni (tra sangue, escreato profondo, BAL, brushing protetto).

Seguono i reparti di medicina e chirurgia con, rispettivamente, il 17% e l'11% delle infezioni, l'ematologia con il 9%, la pediatria e il centro trapianti con il 4% ciascuno delle patologie gravi e una serie di altri reparti (pneumologia, cardiochirurgia, dialisi/nefrologia, geriatria/gerontologia, oncologia) che si dividono ciascuno tra il 2 e il 3% delle infezioni batteriche.

La malattia più frequente, considerando tutti i reparti, è la setticemia con il 32% dei casi. A seguire la polmonite (9%), l'infezione associata a catetere venoso (9%), la polmonite in ventilazione assistita (9%), la cistite in portatore di catetere (7%), l'ascesso (7%).

Quanto ai batteri isolati da infezioni gravi in tutti i reparti, osservati sui medesimi 5.353 campioni, il più frequente è risultato essere lo Staphylococcus aureus (20%), seguito dalla Pseudomonas aeruginosa (18%) e dall'Escherichia Coli (13%). Lo Staphylococcus epidermis e la Klebsiella sp. sono stati isolati nel 6% dei casi ciascuno, l'Enterococcus faecalis e l'Enterobacter sp. nel 5%, l'Acinetobacter baumannii nel 3%, lo Stenotrophomonas maltophilia e l'Enterococcus faecium nel 2%.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Istituto Superiore di SanitÓ

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti