Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La riduzione dello sperma si cura con i farmaci?

di
Pubblicato il: 02-08-2005

Esistono farmaci o prodotti omeopatici in grado di aumentare la quantità di liquido seminale? Se sì, quali sono e quali possono essere gli effetti collaterali? In alternativa, esistono altri rimedi (relativamente allo stile di vita)?

Marcello F.

Sanihelp.it - La maggiore quantità dello sperma è prodotta dalle vescicole seminali che sono controllate dagli ormoni androgeni tra i quali il testosterone. In condizioni normali, durante l’orgasmo, lo sperma viene emesso all’esterno passando per la prostata e per il pene.  
 
Nel sospetto di un problema si deve stabilire se il volume seminale è normale. Non è possibile assumere testosterone in presenza di un volume normale in quanto potrebbero sorgere effetti collaterali anche pericolosi a carico della prostata. Non esistono altre sostanze che possono incrementare un volume normale.  
 
Se il volume è ridotto, è utile effettuare un prelievo di sangue e misurare gli ormoni in circolo che, in caso siano ridotti, possono essere assunti come farmaci dall’esterno, sotto controllo dello specialista.  
 
La riduzione dello sperma può comunque insorgere in presenza di ostruzioni della via seminale distale o eiaculazione retrograda come accade talvolta a seguito di infiammazioni croniche della prostata o diabete mellito. In tal caso una visita specialistica è consigliabile.  
 
In quanto alle regole comportamentali è utile ricordare che il livello di eccitazione può modificare il volume dello sperma.  


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Risponde il dottor Mario Mancini, andrologo:

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti