Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Progetto «dose unitaria» per una somministrazione più sicura

di
Pubblicato il: 30-08-2005
Sanihelp.it - In Italia su 8 milioni di ricoverati all’anno, 320 mila riportano danni alle dimissioni e in molti casi le cause sono scambi di medicinali, errori nell’interpretazione delle prescrizioni mediche, sbagli nei modi di somministrazione e nei dosaggi.

Nell’Ausl di Forlì, da maggio 2004 è attivo il «progetto dose unitaria», un sistema di distribuzione dei farmaci caratterizzato dalla verifica di ogni singola prescrizione e dalla preparazione in farmacia della terapia giornaliera per ogni paziente.
In pratica viene preparato un anello contenente tutti i farmaci che quel paziente deve assumere durante la giornata e le indicazioni sulle modalità di assunzione, inseriti in sacchetti separati etichettati con nome, cognome e Unità Operativa.

Questo consente una verifica continua da parte del farmacista dei dosaggi prescritti e un doppio controllo sulla prescrizione, oltre all’impossibilità di scambiare farmaci in Unità Operativa.

L’introduzione di sistemi automatici di dose unitaria associati all’utilizzo del codice a barre ha ridotto gli errori, dove da tempo viene utilizzato, del 63%. Se a questo viene associata la prescrizione informatizzata, come nel caso di Forlì, la riduzione dell’errore nella catena di somministrazione dei farmaci corrisponde all'83%.

Per discutere questi metodi, e favorire la loro diffusione, l'1 e 2 Dicembre avrà luogo a Forlì il convegno Farmaci, un network internazionale per la sicurezza del paziente e la certezza della terapia.
Per maggiori informazioni ci si può collegare al sito www.ausl.fo.it/farmaci.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti