Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il diabete di tipo 2 non colpisce solo gli adulti

di
Pubblicato il: 31-08-2005
Sanihelp.it - L’obesità infantile sta aumentando rapidamente in tutto il mondo ed è causa di nuove complicanze come la precoce comparsa di diabete mellito tipo 2 (detto comunemente alimentare o senile), indicato da più parti come una vera e propria “epidemia del terzo millennio”. Un fenomeno preoccupante che non risparmia certo l’Italia, come rivelano anche i dati dell’attività di Dietologia Clinica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, punto di riferimento per la salute dei minori a livello internazionale. Stando alla casistica del Bambino Gesù, infatti, nel bambino obeso il diabete mellito tipo 2 si sviluppa a partire da una condizione di insulinoresistenza (nel 70% dei 500 soggetti di età compresa tra 3 e 18 anni, seguiti presso l’Unità Operativa di Dietologia Clinica), accompagnata rapidamente da iperinsulinismo (più del 50% degli stessi soggetti) e successivamente seguita da intolleranza al glucosio (10% dei nostri bambini), che precede la patologia conclamata (3-4%) descritta ormai anche in età infantile e adolescenziale. «L’insulinoresistenza che compare come primo sintomo – sottolineano gli esperti del Bambino Gesù - è una condizione potenzialmente reversibile per cui l’unica strategia per evitare la progressione verso il diabete tipo 2 è quella di intervenire precocemente con programmi terapeutici adeguati».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti