Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sabato 1 ottobre prima Giornata Nazionale ABIO

di
Pubblicato il: 23-09-2005
Sanihelp.it - Sabato 1° ottobre 2005 si celebrerà la Prima Giornata Nazionale ABIO. 3.500 volontari dell’associazione saranno presenti in circa 80 piazze italiane, di grandi e piccole città, per distribuire cestini di pere e diffondere il messaggio che ABIO porta avanti da quasi 30 anni: promuovere l’umanizzazione dell’ospedale e sdrammatizzare l’impatto del bambino e della sua famiglia con le strutture sanitarie.

Questa prima Giornata nazionale ABIO si avvale dell’importante testimonianza di Gerry Scotti, che ha voluto registrare un radiocomunicato promozionale e donarlo all’associazione.

In occasione della prima edizione di “perAmore, perABIO”, così si chiamerà la giornata, i volontari ABIO saranno a disposizione per soddisfare la domande di chi vorrà sostenere la campagna di comunicazione e di solidarietà per i bambini ospedalizzati. Infatti, a fronte di una offerta minima di 7 euro a cestino si potrà contribuire a creare nei reparti di pediatria degli ospedali italiani, dove sono presenti i volontari ABIO, nuovi ambienti a misura di bambino, ad acquistare giocattoli e materiale didattico, a finanziare corsi di formazione per nuovi volontari, si potrà anche sostenere ABIO nell’apertura di nuove sedi nei numerosi reparti di pediatria dove i bambini ancora non possono godere del sorriso di un volontario accanto a loro.

L'iniziativa gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Presidente della Commissione Parlamentare per l’Infanzia. Per conoscere quali sono le 80 piazze dove ABIO sarà presente sabato 1° ottobre con “perAmore, perABIO” o per sostenere comunque l’associazione con donazioni o tempo da dedicare in ospedale, chiamare lo 02.5691034


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti