Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uomini, dopo i 50 testosterone sotto controllo per l'infarto

di
Pubblicato il: 04-10-2005
Sanihelp.it - I maschi dopo i 50 anni, per prevenire le malattie cardiovascolari, dovrebbero verificare il livello di testosterone nel sangue, inserendo questa indagine negli abituali screening di controllo.

Questa importante indicazione è emersa nel corso dei lavori del XXII° Congresso Nazionale della SIA -Società Italiana di Andrologia, in corso in questi giorni (1-4 ottobre 2005) a Liscia di Vacca - Arzachena.

«Una serie di studi scientifici», dichiara il dottor Bruno Giammusso, Segretario Nazionale SIA, «ha dimostrato come il calo dei livelli di testosterone dopo i 50 anni (la cosiddetta andropausa) costituisca un fattore di rischio per malattie cardiovascolari quali l'infarto, l'ipertensione, l'ipercolesterolemia e il diabete».

La terapia sostitutiva con testosterone in maschi ipogonadici può ridurre questi rischi, e apportare vantaggi anche su tutti i parametri alterati nella cosiddetta sindrome metabolica quali obesità, ipertensione e diabete ma anche depressione e sbalzi dell’umore.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIA

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti