Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Aumentano diabete e sindrome metabolica, è allarme nefropatie

di
Pubblicato il: 06-10-2005
Sanihelp.it - Il diabete e la sindrome metabolica (la condizione patologica che associa insulino-resistenza, obesità e ipertensione arteriosa) costituiscono ormai una vera e propria pandemia, che sta provocando un corrispondente incremento di nefropatie croniche e di ammalati in dialisi o in lista d’attesa per il trapianto di rene.

Il messaggio giunge da Pavia dove si è appena tenuto il convegno regionale Cuore e rene organizzato dall’Associazione nazionale cardiologi extraospedalieri (ANCE).

«In Lombardia», spiega la dottoressa Giovanna Pantaleo, segretaria dell’ANCE Lombardia, «stando ai dati del Registro dialisi e trapianti della Società di Nefrologia, la prevalenza delle insufficienze renali nei pazienti affetti da malattie circolatorie e metaboliche è superiore al 60% e oltre il 17% è causato dal solo diabete di tipo II (il 2% in più che nel resto d’Italia)».

Del resto una percentuale elevatissima di pazienti in stato di insufficienza renale cronica muore per problemi cardiocircolatori. «Cuore e rene sono molto legati», spiega la dottoressa Pantaleo , «e le patologie che colpiscono l’uno finiscono spesso per danneggiare anche l’altro».

Cuore e rene sono dunque legati a filo doppio. La ragione appare chiara se si pensa che l’unità elementare del rene, il glomerulo renale, non è altro che un capillare sanguigno avvolto su se stesso e i disturbi che coinvolgono l’apparato circolatorio, come l’ipertensione arteriosa, lo coinvolgono inevitabilmente.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti