Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Somatologia una nuova via della salute e del benessere.

di
Pubblicato il: 03-06-2002

Ti è mai capitato di soffrire di un dolore fisico e di sentirti rispondere “è psicosomatico!” Detto cosi sembra quasi un offesa; equivale a dire “te lo stai inventando”...

Sanihelp.it - Ti è mai capitato di soffrire di un dolore fisico e di sentirti rispondere “è psicosomatico!” Detto cosi sembra quasi un offesa; equivale a dire “te lo stai inventando” o “Tutto è nella tua mente, nel tuo immaginario” come se fosse un disturbo di serie B che non merita di essere trattato. E come ti senti se non riesci a risolvere il problema dato che è psicosomatico? Cosa pensi in relazione a te stesso? E chiaro che questa concezione di psicosomatica ci mette in una posizione di impotenza in relazione al nostro sintomo che viene definito psicosomatico solamente perchè non gli si riesce ad attribuire una spiegazione “oggettiva”. Ma allora, quale potrebbe essere una concezione di psicosomatica differente, che mette il soggetto in una posizione propositiva. Prova tu stesso a dare una definizione di questa parola.
Pensaci!!!

Psicosomatico è quando qualcosa si rompe dell’unità mente-corpo. Si può rompere per fatti interni o esterni al nostro corpo. Ora prova a dirmi un sintomo di cui soffri: mal di testa, per esempio?, cattiva digestione?…. mal di schiena?
Come ti senti dentro il tuo problema; Come ti senti quando ti si spacca la testa proprio mentre stai per goderti qualcosa? Qual è il tuo umore? Cosa fai per risolvere il problema? Quale potrebbe essere il punto di rottura nell’unità mente-corpo? Secondo te, un incidente stradale potrebbe avere un’implicazione psicosomatica?

Se dovessimo definire con uno slogan la Somatologia potremmo dire "Una psicosomatica dalla parte del corpo". In effetti, la storia della psicosomatica classica prevede costantemente approcci al corpo come drammatizzazioni di conflitti psichici.

Questa ha indubbiamente una sua validità: è concepibile che, nell'unità corpo-mente, un disagio si esprima su un versante piuttosto che su un altro, così come è sicuramente un dato di esperienza che il corpo possa farsi teatro di situazioni conflittuali. In genere la medicina ufficiale tende a classificare psicosomatico tutto ciò che non è rilevabile con gli strumenti diagnostici e tecnologici oggi a disposizione. Nella concezione somatologica può essere definito psicosomatico tutto ciò che investe l’esistenza del soggetto. Partendo da questo punto di vista potremmo, un po’ provocatoriamente, definire psicosomatico anche un incidente stradale che investe la vita del soggetto in tal modo da costringerlo a spostarsi in relazione al suo progetto di vita. Un incidente stradale, infatti, investe sicuramente sia la psiche che il soma del soggetto. Questa concezione possiamo ovviamente estenderla a tutte le sintomatologie partendo da un semplice raffreddore influenzale fino a le malattie degenerative.

L'obietivo terapeutico principale del Somatologo, è quello di consentire al soggetto di aprirsi ad una domanda radicale sulla sua esistenza, a partire dalle istanze poste dal corpo. Dolore, sintomo, problema, che sia già dichiarato e sotto cura, che si tratti di un segnale di allarme nel proprio stato di benessere, o ancor più, del desiderio di ottimizzare le proprie potenzialità fisiologiche, il Somatologo è in grado di mettersi al lavoro con il paziente nella direzione di una nuova progettualità esistenziale.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti