Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Fosforemia in emodialisi, i chelanti privi di calcio sono più efficaci

di
Pubblicato il: 14-11-2005
Sanihelp.it - Nel mondo circa 1.300.000 persone che soffrono di malattie al rene sono sottoposte ad emodialisi, e che circa il 20-25% dei pazienti muoiono ogni anno.

Un recente studio, il DCOR (Dialysis Clinical Outcomes Revisisted), ha dimostrato come i pazienti che in emodialisi vengono trattati con chelanti del fosforo privi di calcio subiscano livelli minori di morbilità e mortalità.

La sperimentazione, randomizzata in aperto e condotta su 2.100 pazienti per la durata di 3 anni, ha evidenziato i maggiori benefici di questa classe di farmaci in due gruppi di pazienti: quelli trattati per almeno 2 anni e quelli di età uguale o superiore a 65 anni. Questi pazienti hanno sperimentato una riduzione del 23% nelle ospedalizzazioni e una riduzione del 14% rispetto ai tempi medi trascorsi in ospedale.

I risultati di questo studio saranno presentati nel corso di questa settimana all'American Society Nephrology Meeting che si terrà a Philadelphia.
Genzyme Srl ha annunciato ieri la commercializzazione diretta di Renagel®, l’unico chelante del fosforo disponibile privo di calcio o altri metalli, indicato per il controllo della fosforemia nei pazienti in emodialisi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti