Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tatuaggi e piercing: precauzioni per l'uso

di
Pubblicato il: 19-02-2002

I rischi che si corrono non sono da sottovalutare; l'uso di strumenti non sterili può concorrere alla trasmissione di malattie come l'Aids, epatiti e malattie infettive del tessuto connettivo.

Sanihelp.it - Brillantino alla narice, cerchietti sul sopracciglio e anellini all'ombelico sono sempre più popolari tra gli adolescenti.

La loro diffusione ha, però anche incoraggiato il diffondersi di tatuatori inesperti, che praticano in luoghi non appropriati.
I rischi che si corrono non sono da sottovalutare; l'uso di strumenti non sterili può concorrere alla trasmissione di malattie come l'Aids, epatiti e malattie infettive del tessuto connettivo.
Per questo motivo il ministero della Sanità ha diffuso nel 1998 le linee guida per coloro che praticano tatuaggi e piercing.

È fondamentale che aghi e strumenti taglienti siano monouso, che il tatuatore indossi guanti sterili e che non intervenga sulla pelle irritata.
Molto importante è, inoltre, il periodo che segue l'applicazione del piercing, in quanto le infezioni sono frequenti: è importante, quindi, l'igiene e la pulizia della zona "forata".


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti