Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Microsfere radioattive per guarire dal tumore al colon

di
Pubblicato il: 07-12-2005
Sanihelp.it - Una nuova tecnica per la cura delle neoplasie epatiche è in fase di studio presso l’istituto Regina Elena di Roma. Si tratta di sfere microscopiche con diametro 3 volte più piccolo di un capello trasportano, attraverso l'arteria epatica, particelle radioattive direttamente nel fegato, distruggendo il tumore. È una delle più importanti innovazioni degli ultimi anni nel trattamento dei carcinomi epatici, tra i più mortali al mondo, indicato oggi per le metastasi da colonretto.

L'infusione di microsfere, denominata SIRT (Selective Internal Radiotherapy), viene praticata oggi in 8 centri. In cinque di questi (Roma, Napoli, Udine, Bologna e Massa Carrara) è in corso il primo studio in Italia a conferma della validità della metodica, coordinato dal Regina Elena di Roma e condotto su 48 pazienti.

«I risultati ad oggi sono davvero promettenti», spiega il prof Maurizio Cosimelli, chirurgo oncologo del Regina Elena e coordinatore dello studio, «Non solo siamo riusciti ad ottenere una stabilizzazione delle metastasi ma abbiamo potuto garantire una ottimale qualità di vita per i pazienti, nessuno dei quali ha manifestato complicanze durante e dopo la procedura. È bene ricordare infatti che, mentre la radioterapia convenzionale può essere applicata in aree delimitate dell'organismo, intaccando anche i tessuti sani circostanti, la SIRT permette di irradiare esclusivamente i tumori e le metastasi, riducendoli o distruggendoli dall'interno».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti