Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Gli italiani conoscono le fibre ma non ne consumano abbastanza

di
Pubblicato il: 14-12-2005
Sanihelp.it - Da una ricerca Eurisko svolta per Kellogg’s su un campione di 2000 italiani emerge che i nostri connazionali hanno conoscenze discrete ma un po’ confuse sulle fibre alimentari e sulle loro fonti.
Più preparate le donne (soprattutto quelle mature e di un certo livello di istruzione): il 68% delle intervistate conosce le fibre e le consuma abitualmente. Dall’indagine è risultata poco diffusa l’abitudine di approfittare della prima colazione per assicurarsi il giusto apporto di fibre, inoltre sono poco chiari i benefici di questi nutrienti, che secondo gli esperti sono davvero innumerevoli: favoriscono la regolarità intestinale, depurano l’organismo dalle tossine, aiutano il dimagrimento, mantengono sotto controllo il livello di glicemia e pare anche che giochino un ruolo essenziale nella prevenzione dei tumori del colon.

Aumentare il consumo di cibi contenti fibre (l’apporto ottimale sarebbe di 30 grammi al dì) è quindi un consiglio utile per tutti, a patto di introdurre questo nutriente gradualmente e di inserirlo in una modificazione dello stile di vita, rispettando le preferenze gustative e le abilità culinarie di ciascuno.

In questo contesto gli italiani dovrebbero rivalutare l’importanza della prima colazione, e in particolare del consumo di cereali pronti, costituiti da una miscela di fibre solubili e insolubili che contribuiscono al mantenimento di un regime dietetico corretto ed equilibrato.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti