Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Negli alimenti confezionati c'è troppo zucchero

di
Pubblicato il: 25-01-2006
Sanihelp.it - Negli alimenti conservati vengono aggiunti zuccheri semplici in eccesso che migliorano il gusto ma che sono causa di sovrappeso e obesità. Lo rileva un inchiesta di Altroconsumo, associazione di consumatori che ha analizzato 110 prodotti sia dolci che salati.

I consumatori spesso ignorano l’effettiva quantità di zucchero assunta in una giornata, non riconoscendo come fonte di zuccheri molti prodotti alimentari. Risultato: facilmente si supera l’apporto giornaliero consigliato. Le raccomandazioni dell’INRAN e dell’OMS convergono sul limite del 10-15% dell’apporto calorico giornaliero: sono 50 grammi, in pratica circa dieci cucchiaini di zucchero o dieci zollette.

Invece questa indagine che ha dato risultati simili anche in altri stati europei dimostra come in una bibita gassata c’è l’equivalente di sei zollette, quasi due zollette e mezza in una porzione di merendina per la colazione.

Attenzione anche ai prodotti diet: alcuni che si dichiarano senza zucchero spesso non apportano meno calorie di quelli normali, sia perché gli zuccheri sono nella materia prima oppure perché dei dolcificanti naturali come succo d’uva o sciroppo di glucosio sono utilizzati per compensare.

«Scegliere dunque con attenzione ciò che si mangia», avverte Altroconsumo, «leggendo meglio le etichette, al di là degli slogan: nel corso della giornata si potrebbe con un solo alimento aver esaurito metà della razione di zucchero di cui il nostro organismo ha bisogno».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Altroconsumo

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti