Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ricrescita? No grazie!

di
Pubblicato il: 26-01-2006

Trucchi e consigli per combattere l'«antiestetica riga nera»: dal taglio che la mimetizza al colore più adatto, fino ai prodotti fai-da-te

Sanihelp.it - La parola più odiata da tutte le donne che si tingono i capelli? Senza dubbio è ricrescita.
Lo stacco di colore che si crea quando i capelli cominciano e crescere è certamente uno dei difetti più antiestetici in fatto di capigliatura, e quanto più il colore artificiale è chiaro tanto più la famosa riga nera diventa visibile, fino a diventare un vero e proprio pugno nell’occhio.

Anche se molte star di Hollywood mettono in mostra senza problemi la loro ricrescita, magari esibendola come ultima moda del momento, coiffeur e hair stylist levano da sempre un grido di rimprovero: no alla ricrescita!

Prima di scegliere il vostro look, quindi, pensateci bene: nel vasto panorama di tagli, stili e colori per i capelli esistono alternative più o meno inclini a questo difetto.

Se non volete diventare schiave della ricrescita costrette a passare ogni 15 giorni dal parrucchiere, per esempio, evitate i biondi chiari, dal cenere al dorato, se il vostro colore naturale è castano o nero.
Anche per chi ha una base più chiara, però, è consigliabile evitare le tinture uniformi: l’effetto riga scura è assicurato, e il contrasto con il colore chiarissimo vi farà sembrare molto più scure di quello che siete!

Meglio allora preferire un colore più sfaccettato e ricco di contrasti, dal classico colpo di sole al riflessante.
Lo stesso vale per chi da chiara volesse farsi mora: l’effetto in questo caso sarebbe simile a un negativo fotografico, comunque poco piacevole.

Ricordate, poi, che anche la pettinatura ha molta importanza per camuffare la ricrescita: le righe nette sia centrali che laterali la mettono in risalto, mentre le pettinature più scomposte la mimetizzano, e così anche i capelli ricci.

Attenzione anche ai tagli corti molto scolpiti: i gel e i fissanti utilizzati per tenerli in forma fanno risaltare le ciocche più scure. Se siete in dubbio tra una tonalità fredda e una più dorata, poi, scegliete sempre la prima, che aiuta a far sembrare meno opaco il colore naturale della ricrescita.

Qualunque sia la vostra scelta, comunque, dovrete rassegnarvi a combattere sempre con la ricrescita. Fortunatamente, però, oggi non occorre più l’intervento continuo del parrucchiere. In commercio esistono tantissimi prodotti per ritoccare in casa la ricrescita, con poca spesa e poca fatica. Basta fare la scelta giusta!


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti