Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'esercizio mentale è importante come quello fisico

di
Pubblicato il: 31-01-2006
Sanihelp.it - I neuroscienziati dell’università del Nuovo Galles del sud, Michael Valenzuela e Perminder Sachdev, hanno passato in rassegna gli studi più autorevoli condotti in materia, concludendo che nelle persone che esercitano regolarmente il cervello si riduce di quasi la metà la probabilità di soffrire di demenza.

Nello studio, pubblicato sulla rivista Psychological Medicine, i due scienziati hanno esaminato le conclusioni di 22 ricerche condotte sulla popolazione, riguardanti oltre 29 mila persone in tutto il mondo, che sono state osservate per una media di sette anni. Gli studi hanno esaminato in particolare il ruolo che svolgono i marker biografici di attività mentale, come istruzione, occupazione e proseguimento dell’attività mentale fino all’età avanzata, nel prevenire il declino mentale.

La conclusione più inattesa che emerge dai vari studi, secondo i due scienziati, e che le esperienze pregiudizievoli nella vita, come i bassi livelli educativi e le privazioni socioeconomiche, possono essere compensate con la pratica di esercizi mentali in età più avanzata. Tra le attività consigliate: seguire degli studi, leggere, fare attività sociali, come volontariato, o ricreative complesse come gli scacchi o la pratica di un arte.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti