Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Lesioni spinali, nuove speranze da due studi internazionali

di
Pubblicato il: 14-02-2006
Sanihelp.it - Il trattamento delle lesioni alla colonna vertebrale si sta evolvendo con rapidità grazie a due studi innovativi che stanno per passare alla fase di sperimentazione umana.

Il primo si avvale di due anticorpi che rigenerano i nervi spinali nei ratti, mentre il secondo utilizza neuroni speciali raccolti nel naso e trapiantati nella colonna vertebrale. Entrambe le tecniche si affidano allo sviluppo di neuroni lungo la frattura per ricongiungere le connessioni nervose interrotte.

Nel primo studio, il gruppo di studiosi svizzeri, canadesi e olandesi guidato da Martin Schwab dell'Università di Zurigo si è servito di anticorpi per bloccare l'azione di una proteina nota come Nogo A, che inibisce la rigenerazione di nuovi assoni con conseguenze potenzialmente disastrose per il midollo. Il gruppo è riuscito ad applicare gli anticorpi ai midolli spinali danneggiati con buoni rislutati sulla rigenerazione e riorganizzazione del sistema nervoso centrale.

Nel secondo studio indipendente, invece, il dottor Geoffrey Raisman, direttore della Spinal Repair Unit presso lo University College di Londra, ha condotto ricerche all'avanguardia sulle cellule gliali di rivestimento olfattive (OEC).

Quando vengono trapiantate in una colonna vertebrale danneggiata, queste cellule fungono da ponte per la riconnessione cellulare, ripristinando movimenti complessi di allungamento e di controllo relativi all'uso degli arti anteriori.

Alla domanda se le tecniche sviluppate dal dottor Schwab e dal dottor Raisman possano essere utilizzate insieme per fornire una soluzione più completa in futuro, il dottor Schwab ha replicato: «Si tratta certamente di una possibilità per il futuro».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cordis Notiziario

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti