Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uk, scoperto meccanismo predittivo della memoria

di
Pubblicato il: 28-02-2006
Sanihelp.it - La memoria umana ha sempre meno segreti. L'ultimo passo avanti in questo senso è quello compiuto da un gruppo di ricercatori dell'University College di Londra, che sembrano aver scoperto il meccanismo usato dal cervello per decidere cosa ricordare e cosa no.

Secondo gli studiosi, c'è una parte del cervello deputata a ricevere nuove informazioni ancor prima che gli avvenimenti accadano. Una sorta di «memoria predittiva», che i ricercatori sono riusciti a decifrare analizzando l'attività cerebrale di alcuni volontari sottoposti a prove di memoria.

Gli studiosi hanno osservato che l'attività elettrica cerebrale dei volontari differiva sia nella fase immediatamente precedente alla lettura che in quella successiva, scovando un legame tra la prima fase osservata e la capacità di ricordare.
Se l'attività elettrica in questa prima fase era elevata, salivano le probabilità di ricordare la parola memorizzata nei 50 minuti successivi al test. Al contrario, minore era l'attività cerebrale prima della lettura, minore era la capacità di ricordare la parola chiave.

Ora resta da capire quali regioni del cervello siano coinvolte in questo processo, per contribuire in futuro ad aiutare le persone che hanno problemi di memoria.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AdnKronos Salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti