Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sesso: un'arma in più contro lo stress

di
Pubblicato il: 07-03-2006

Una ricerca britannica svela una soluzione scientifica per non farsi sorpaffare dallo stress: il sesso ... Sì, ma solo a certe condizioni.

Sanihelp.it - Devi fare un discorso pubblico? Devi presentare un progetto su cui hai lavorato mesi? Sta per arrivare l’incontro di lavoro più importante della tua carriera? C’è una soluzione scientifica per non farti sopraffare dallo stress: è sufficiente fare sesso prima di questi eventi, l’importante è che sia fatto in maniera completa perché solo così si possono sfruttare tutti gli effetti benefici.

Dire che il sesso ha proprietà rilassanti e antistress non è poi una grossa novità però la ricerca condotta dallo psicologo Stuart Brody dell’università britannica di Paisley approfondisce meglio la questione.

Lo studioso ha dapprima raccolto informazioni sui comportamenti di 24 donne e 22 uomini che per 15 giorni hanno annotato su un diario quante volte hanno avuto rapporti con penetrazione vaginale, hanno praticato masturbazione o avuto rapporti sessuali non completi e in seguito ha sottoposto i volontari a test sulla quantità di stress in seguito a situazioni particolari per esempio un discorso in pubblico o un sovraccarico mentale da problem solving.

Lo studio, pubblicato sul New scientist journal, rileva che chi ha praticato solo rapporti completi ha livelli di stress molto più bassi riesce a far ritornare la pressione arteriosa a livelli normali molto più velocemente rispetto a chi ha fatto le cose a metà. Peggio acnora per chi si è astenuto dal sesso. Coloro che si sono astenuti hanno livelli più alti di pressione sanguigna a parità di livelli di stress.

Per trovare conferma dell’importanza delle abitudini sessuali sui livelli di stress lo psicologo britannico ha preso in considerazione situazioni personali, di coppia e lavorative. Anche tenendo conto di questi fattori le variazioni più importanti si notano in concomitanza di differenti abitudini sessuali.

Il potere dell’orgasmo, secondo lo studioso non è di breve periodo, il suo effetto potrebbe durare anche una settimana, e tutto questo sembra legato a un ormone: l’ossitocina.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
New Scientist

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti