Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Federfarma e legge droga: troppe incongruenze

di
Pubblicato il: 08-03-2006
Sanihelp.it - «Le nuove norme sugli stupefacenti, inserite in tutta fretta e senza i necessari approfondimenti in una legge riguardante le olimpiadi invernali, presentano gravi problemi applicativi. Ciononostante, le farmacie riescono, grazie al loro impegno, a non far pesare sui malati le incongruenze della legge». Lo afferma Ferderfarma in un comunicato pubblicato sul suo sito web.

Secondo l’organizzazione dei farmacisti lascia fortemente perplessi il fatto che la dispensazione di farmaci particolarmente delicati ed essenziali, come quelli utilizzati contro il dolore nei malati oncologici, affetti da gravi patologie degenerative o in decorso post-operatorio, sia regolata da norme affrettate e di difficile applicazione.

La nuova legge si occupa di regolare non solo l’uso non terapeutico di sostanze ad azione stupefacente ma tutto il complesso di norme che disciplinano l’erogazione di medicinali a base di stupefacenti, intervenendo sulla classificazione delle sostanze, sul tipo di ricetta medica necessaria per i vari farmaci e sugli adempimenti a carico di medici e farmacisti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
federfarma

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti