Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un farmaco per aiutare gli schizofrenici a vivere meglio

di
Pubblicato il: 13-03-2006
Sanihelp.it - I dati presentati al 14° European Congress of Psychiatry di Nizza mostrano che il farmaco aripiprazolo migliora la qualità della vita dei pazienti schizofrenici. In uno studio naturalistico infatti aripiprazolo ha dimostrato un'efficacia statisticamente superiore alla SoC (Standard Of Care: olanzapina, quetiapina, risperidone), secondo il punteggio totale IAQ (Investigator Assessment Questionnaire) basato su 10 fattori. In questo studio, i pazienti affetti da schizofrenia trattati con aripiprazolo hanno registrato meno aumenti di peso e un miglioramento dell’assetto lipidico, della vita sessuale e della qualità della vita rispetto ai pazienti trattati con gli antipsicotici nel gruppo SoC.

«La sindrome metabolica, o il cluster displipidemia, obesità e iperglicemia, è prevalente nei soggetti affetti da schizofrenia e contribuisce al rischio di diabete o patologie cardiovascolari», ha dichiarato il professor Robert Kerwin dell'Istituto di Psichiatria del Maudsley Hospital di Londra.
«Molti schizofrenici sono già esposti a elevati fattori di rischio quali inattività fisica, dieta errata e fumo, pertanto è importante disporre di un farmaco come aripiprazolo che sia efficace, pur non aumentando il rischio metabolico, e che consenta di mantenere una ragionevole funzionalità sociale e una qualità della vita accettabile».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti