Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

AIMAR: i trattamenti antifumo devono essere gratis

di
Pubblicato il: 16-03-2006
Sanihelp.it - Le malattie respiratorie sono la seconda causa più importante di morte nel mondo. In alcuni paesi, come in Gran Bretagna, addirittura la prima.
Eppure, il rischio legato alle patologie polmonari non è ben noto al pubblico: occorre parlarne di più, e diffondere meglio la cultura della prevenzione.

È con questi obiettivi che, dal 23 al 25 marzo, più di 1000 esperti si riuniranno a Stresa per il primo Congresso nazionale dell'AIMAR, l'associazione scientifica interdisciplinare per lo studio delle malattie respiratorie.

Il convegno, presentato oggi a Milano dal presidente dell'AIMAR Claudio Donner, sarà all'insegna della multidisciplinarità e avrà un elevato valore scientifico e sociale, come dimostrato dalla rilevanza dei suoi enti patrocinatori: la Presidenza della Repubblica, il Ministero della Salute, il Ministero di istruzione, università e ricerca, l'istituto superiore della sanità, l'American Thoracic Society e l'European Respiratory Society e altre 24 società scientifiche nazionali e associazioni di pazienti.

Una novità emergente dei lavori di Stresa riguarda l'obiettivo di includere il trattamento dei fumatori nel LEA, il livello essenziale di assistenza che garantisce la gratuità delle cure.
«A partire dal congresso, e per tutto l'anno, l'AIMAR si batterà affinchè questo avvenga», ha affermato il professor Donner, «per eliminare la contraddizione per cui il Governo da una parte indica come priorità sanitaria la riduzione del numero di fumatori, e dall'altra non riconosce la diagnosi e il trattamento del fumo come interventi sanitari specifici». La battaglia è appena cominciata.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti