Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La chiave del successo? I capelli

di
Pubblicato il: 21-03-2006

Per molti avere i capelli giusti aiuta ad avere successo. E l'affidabilità femminile si misurerebbe anche dal colore di capelli. Possibile che siano così importanti?

Sanihelp.it - Da cosa si capisce il carattere di una persona? Dal colore dei capelli. Ė quanto sostiene una recente indagine condotta da Astra Ricerche per Pantene su quasi 50 milioni di italiani, per scoprire l’importanza dei capelli per i nostri connazionali e definire come questi contribuiscono a creare l’immagine dell’individuo non solo come look, ma anche come personalità, carattere e identità.

Dalla ricerca è emerso che i capelli sono molto importanti per gli italiani dei due sessi: il 58% del campione, infatti, li mette al terzo posto dopo viso e occhi nella classifica delle parti del corpo altrui giudicate più rilevanti.
Secondo la netta maggioranza degli intervistati avere i capelli giusti aiuta a sentirsi bene con se stessi, esprime e racconta la propria personalità, rende interessanti e diversi dalla massa. Per 14,4 milioni i capelli influenzano la personalità, 9,2 milioni sono certi che favoriscano il successo sociale e professionale, 5,6 milioni addirittura ritengono che aiutino a trovare l’anima gemella
E due italiani su tre sostengono che il carattere di una persona sia legato anche al colore dei suoi capelli.

E quindi parliamo di colore e personalità: al primo posto per passionalità e carica seduttiva ci sono i biondi e le bionde. Protagonisti, sexy e dinamici (cioè sportivi, attivi, briosi), sempre sotto le luci della ribalta, i biondi sono amanti focosi ma poco affidabili, compagni instabili e facili al tradimento.

Stesse teste calde (per rimanere in tema!) parlando di capelli rossi: le persone con chiome ramate sono intriganti e stuzzicanti, mai conformiste o banali, a volte un po’ folli e spesso confusionarie, pasticcione, poco attendibili. Allegre e simpatiche, fanno impazzire ma anche sconvolgere e disperare: attraggono e tradiscono, appaiono più amanti che coniugi fedeli…

Ottimi valori, stabilità e sicurezza sono garantiti invece quando si ha a che fare con individui dalle chiome scure (castane o nere): persone concrete, serie, precise, affidabili, eccellenti nello studio e nel lavoro; in pratica, i migliori coniugi e genitori. Inducono meno ansia negli altri, non perturbano la quiete sociale, rassicurano e accompagnano senza schiacciare. Le more sono quindi casalinghe disperate? Niente affatto, le donne brune sono ottime amanti anche all’interno del ménage matrimoniale.

È forse per tutti questi motivi che ben 67 uomini su 100 hanno dichiarato di preferire più di tutti il bruno, con un ribaltamento di gusti davvero epocale, dopo anni di dominio di bombe sexy alla Marilin Monroe?

Molto probabilmente questo revival del bruno è dovuto al prevalere delle domande sociali di correttezza, affidabilità e sicurezza in un momento storico caratterizzato dalla preoccupazione circa il presente e dall’insicurezza circa il futuro. Nei prossimi anni, almeno secondo la teoria dei cicli di Eugene Beauty, una possibile ripresa dell’economia e dell’ottimismo degli italiani potrebbe, come in passato, dar più spazio alle bionde (e alle rosse).

Come a dire: la passione per le brune è legata solo a un momento di incertezza maschile, superato il quale gli uomini si ributteranno nelle braccia delle bionde femme fatale che precedentemente li hanno traditi…

Povere more: fedeli e sincere, vengono prima sedotte, poi tradite e infine abbandonate… Tanto vale farsi bionda!


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti