Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dal San Raffaele nuova strategia contro l'AIDS

di
Pubblicato il: 05-04-2006
Sanihelp.it - Un gruppo di ricercatori dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele ha trovato e verificato una nuova strategia per combattere l’AIDS: somministrare un solo farmaco a quei pazienti costretti a sospendere la cura a causa degli effetti collaterali o perché risultava inefficace.

Lo studio, condotto su 58 pazienti malati di AIDS, è stato pubblicato ieri dalla rivista di immunologia AIDS, la più importante del settore, all’interno della sezione Fast Track, una rubrica che raccoglie gli articoli che per il loro interesse pubblico devono essere resi noti con maggiore rapidità.

Il virus dell’HIV ha per sua natura numerose mutazioni e per questa ragione i pazienti assumono terapie farmacologiche complesse, i cosiddetti cocktail, che possono però essere troppo aggressivi per l’organismo o non essere efficaci contro tutte le diverse varianti del virus. Per migliorare la qualità di vita dei pazienti è stata studiata a lungo la possibilità di interrompere completamente per alcuni periodi i farmaci, ma questa strategia è pericolosa perché il rischio di ammalarsi di AIDS è più alto. In questo intervallo di tempo infatti la carica virale della malattia, cioè della quantità di virus all’interno del sangue, aumenta e le difese immunitarie diminuiscono.

I ricercatori del San Raffaele hanno proposto, verificandone l’efficacia con questo studio, di non abbandonare tutti i farmaci ma di continuare almeno l’assunzione di un particolare farmaco, la lamivudina, già comunemente usato nel trattamento dell’AIDS.

Come spiega Antonella Castagna: «L’idea della nostra strategia è ‘salvare’ un elemento della terapia e dimostrare che può ancora essere un arma valida contro la malattia. Avere nell’organismo del paziente quasi esclusivamente un virus più debole permette di limitare l’aumento della carica virale nel periodo di sospensione della terapia farmacologica».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti