Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Fertilità uomo: problemi a 40 anni

di
Pubblicato il: 10-05-2006

L'età influisce anche sulla fertilità maschile e non solo su quella femminile. Fare famiglia dopo i trenta può diventare un problema.

Sanihelp.it - Anche la fertilità maschile, come quella femminile, regredisce con l’aumentare dell’età, l’unica differenza è che per la donna la regressione inizia a 30 anni per l’uomo a 40.

Ad affermarlo è uno studio dell’istituto nazione francese di studi demografici (INED) che, in collaborazione con 59 cliniche della fertilità situate in tutta la Francia, ha esaminato i dati relativi a 1938 uomini le cui partner erano completamente sterili ed erano state sottoposte a una fecondazione in vitro classica.

Lo studio ha rivelato che nel caso di una donna di età inferiore a 30 anni con un partner dell'età di 40 anni o più anziano, lo studio ha rivelato che le probabilità di concepimento si riducevano del 25 per cento, contro un 50 per cento per le coppie costituite da donne di età compresa tra 35 e 37 anni e uomini di età superiore a 40 anni.

Le conclusioni dei ricercatori sono che mentre la fertilità femminile inizia a diminuire tra i 20 e i 30 anni, con un picco a 35 anni, la svolta decisiva per gli uomini è a 40 anni.

Se consideriamo attualmente un numero crescente di coppie sceglie di avere un figlio più avanti con l’età capiamo che questo è uno delle cause della diminuzione delle nascita in tutta Europa.

Nell’intero continente è infatti in corso in corso un cambiamento demografico senza precedenti. I tassi di fertilità sono scesi a 1,5 figli per donna e, secondo le stime, entro il 2030 l'Europa avrà 18 milioni di bambini e di giovani in meno rispetto a oggi. Tra i sei Stati membri dell'UE più popolati, solo il Regno Unito e la Francia conosceranno un aumento della popolazione tra il 2005 e il 2050. L'incremento previsto della popolazione britannica sarà dell'8 per cento, mentre la crescita demografica in Francia sarà del 9,6 per cento.

Elise de La Rochebrochard, responsabile dello studio, osserva che le coppie che desiderano fondare una famiglia dovrebbero essere maggiormente informate sul legame esistente tra il rischio di mancato concepimento e un'età paterna avanzata.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Servizio comunitario di informazione in materia di ricerca e sviluppo

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti