Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Camomilla per darsi una calmata (e non solo)

di
Pubblicato il: 23-05-2006

La sua proprietà più nota, da sempre, è quella calmante. Ma considerarla solo un sedativo naturale è riduttivo:la camomilla ha infatti moltissimi benefici sull'organismo.

Sanihelp.it - Nota già ai tempi di Ippocrate, la camomilla non è mai caduta in disuso grazie alle sue proprietà farmacologiche. È conosciuta anche con il nome di Matricaria, dal latino matrix (femmina), proprio per l'uso che ne fanno le donne prima e dopo il parto.
Grazie al camazulene (sostanza da cui derivano l'odore caratteristico e il sapore amarognolo) e al bisabololo, la camomilla ha azione antinfiammatoria, mentre le apigenine (che conferiscono il colore giallo ai fiori) sono responsabili dell'attività antispastica. Oltre ad alleviare i disturbi gastrointestinali, i suoi fiori hanno azione sedativa sul sistema nervoso, cicatrizzante, antimicotica e antimicrobica.

La camomilla quindi non serve solo per conciliare il sonno, ma può essere utile a una serie molto ampia di malesseri: dal raffreddore ai dolori mestruali. Uno studio pubblicato sulla rivista inglese Journal of Agricultural and Food Chemistry ha registrato nei consumatori abituali un aumento considerevole di due sostanze: l’ippurato, che protegge il corpo dal freddo, e la glicina, che aiuta nel caso di spasmi muscolari come per esempio i crampi mestruali. Inoltre i ricercatori affermano che la camomilla può agire come antiossidante.

Pediluvio antigonfiore: procurati 20 g di camomilla, 10 g di timo, 15 g di rosmarino, 25 g di menta piperita, 20 g di maggiorana e un cucchiaio di sali al timo: fai bollire per 5 minuti un litro d’acqua con due cucchiai di questo miscuglio, poi fai il pediluvio con il liquido tiepido.

Suffumigio per liberare il naso: respira a fondo i vapori di una pentola in cui all'acqua bollente avrai aggiunto salvia o fiori di camomilla per decongestionare le mucose nasali. I vapori vanno respirati per 5-10 minuti: basta avvicinare il capo (coperto da un asciugamano in modo da non disperdere il vapore) a circa 20 cm dal recipiente, per due massimo tre volte al giorno.

Rimedi calmanti: con i fiori di camomilla e un cucchiaino di miele si prepara un’ottima tisana calmante, ideale per placare il sistema nervoso, favorire la digestione e calmare coliche infantili. Stesso effetto sedativo si ottiene praticando un massaggio con olio essenziale di camomilla, ricavandone allo stesso tempo una sensazione di benessere per i muscoli indolenziti o doloranti. Altra alternativa molto rilassante: aggiungere camomilla all’acqua del bagno.

Bagno anticellulite: 10 gocce di camomilla, cipresso, edera, ippocastano, un cucchiaio di alghe micronizzate e due cucchiai di sali del Mar Morto.

Shampoo per capelli biondi: prepara un infuso con un litro d’acqua e due cucchiai di fiori di camomilla e aggiungi il succo di un limone. Grattugia 150 g di sapone bianco neutro (tipo Marsiglia a base di olio di cocco o d’oliva) e lascialo sciogliere nell’infuso. Porta a bollore, togli dal fuoco e batti fino a ottenere una schiuma da usare come shampoo.

La camomilla trova largo impiego in pediatria, per alleviare diversi disturbi dell’infanzia, come dentizione, coliche, crosta lattea e febbre. Altro impiego frequente è quello della pulizia e dell'igiene orale.

Attenzione però: anche se può sembrare un’erba innocente, la camomilla non ha solo effetti benefici: per esempio gli allergici all’ambrosia e simili potrebbero avere reazioni indesiderate.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti