Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

ADHD: parla il professor Carlo Lenti

di
Pubblicato il: 09-06-2006

Carlo Lenti è Neuropsichiatra Infantile al Polo Universitario San Paolo e Direttore della Cattedra di Neuropsichiatria Infantile dell'Università degli Studi di Milano.

Sanihelp.it - L’ ADHD è una sindrome psichiatrica diagnosticata come tale dal DSM IV e dall’ ICD 10, gli unici manuali diagnostici di validità internazionale.

La sintomatologia è definita in modo preciso dai suddetti manuali che possono essere integrati da scale che quantificano i sintomi (SNAP, Conners, ecc.)
I sintomi prevalenti riguardano 3 aree: l’inattenzione, l’iperattività e l’impulsività e nella maggior parte dei casi rendono difficile una corretta integrazione del bambino con la comunità scolastica, con i coetanei e nella famiglia. Non parliamo qui evidentemente dei bambini troppo vivaci.

La diagnosi è fatta solamente sulla quantificazione dei sintomi e sul giudizio di come questi interferiscono con la qualità della vita dell’individuo. La diagnosi deve essere fatta dallo specialista neuropsichiatra infantile, il solo autorizzato a prescrivere un eventuale trattamento farmacologico. Fondamentale è pure il rapporto di questi con la famiglia e la scuola per l’intervento psicoeducativo.

La terapia d’elezione dovrebbe essere multimodale, cioè associando all’eventuale trattamento farmacologico un intervento psicologico di tipo cognitivo-comportamentale del bambino e di training sui genitori e gli insegnanti.

Ritengo assolutamente frutto di fantasia o, peggio, di pregiudizio ideologico, l’ipotesi di una connivenza tra industria e mondo della scuola. Se non altro poiché il farmaco sotto accusa, il Ritalin, ha un costo così basso da rendere poco appetibile l’eventuale business. Vorrei infine sottolineare l’importanza che il tema, diventato preda dei media, venga trattato solo sulla base dell’evidenza dei dati scientifici e non della spinta emozionale di personaggi non si capisce a che titolo coinvolti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti