Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Anticoncezionale: sceglilo così

di
Pubblicato il: 26-05-2006

Ogni metodo contraccettivo ha i suoi pro e contro: per scegliere quello adatto al proprio fisico e alle proprie esigenze bisogna conoscerne lati positivi e negativi.

Sanihelp.it - PRESERVATIVO
Pro: protegge non solo dal rischio di gravidanze indesiderate, ma anche da quello di contrarre malattie sessualmente trasmissibili.
Contro: interrompe la spontaneità del rapporto, può rompersi, riduce il piacere.
Adatto per: chi è single o ha rapporti occasionali.

PILLOLA
Pro: garantisce il 99% di sicurezza contraccettiva, riduce i sintomi della sindrome premestruale (cefalea, irritabilità, tensione mammaria) e il rischio di tumore alle ovaie e all’utero.
Contro: vietata se si fuma (favorisce il rischio di trombosi) o si hanno problemi al fegato o ipertensione, non protegge dalle malattie.
Adatto per: chi ha un rapporto stabile.

ANELLO
Pro: rispetto alla pillola ha due vantaggi: contiene meno ormoni e non si rischia di dimenticarlo.
Contro: vietato se si fuma, se si ha avuto un prolasso vaginale o malattie del fegato o problemi di coagulazione.
Adatto per: chi ha confidenza con il proprio corpo, dimentica spesso la pillola.

DIAFRAMMA
Pro: non ha alcuna controindicazione, inoltre si può usare più volte.
Contro: per alcune donne rende il rapporto meno spontaneo.
Adatto per: chi ha confidenza con il proprio corpo.

SPIRALE
Pro: è un metodo meccanico di lunga durata (2 - 5 anni), che non prevede l’assunzione di ormoni.
Contro: ci sono alcuni effetti collaterali: aumento del flusso e rischio di infezione degli organi genitali interni, in alcuni casi possono verificarsi gravidanze extra-uterine.
Adatto per: chi ha già avuto una o più gravidanze.

CEROTTO
Pro: al contrario della pillola, la sicurezza non è compromessa in caso di vomito o diarrea e si cambia solo una volta alla settimana.
Contro: può staccarsi, non deve essere esposto al sole, non protegge dalle malattie.
Adatto per: chi ha un rapporto stabile.

MINIPILLOLA
Pro: contiene un basso dosaggio ormonale che la rende tollerabile anche a chi, solitamente, soffre a causa degli effetti collaterali degli altri metodi ormonali.
Contro: non si può saltarne nemmeno una.
Adatto per: chi ha appena partorito e/o sta allattando.

METODI NATURALI
Pro: non interferiscono sui processi naturali del corpo né con la spontaneità dell'atto sessuale.
Contro: sono ritenuti da molti poco sicuri e poco affidabili, in quanto molte donne anno mestruazioni irregolari, ne consegue che è molto difficile identificare con certezza i periodi nei quali si possono o non si possono avere rapporti; inoltre l' ovulazione può subire improvvisamente ritardi o anticipi dopo uno stress, malattie, affaticamenti, emozioni.
Adatto per: chi ha già una famiglia o comunque un’attività sessuale stabile.

COITO INTERROTTO
Pro: non richiede preparazione, è immediato.
Contro: dà una sicurezza scarsissima, poiché alcuni spermatozoi possono fuoriuscire frammisti a gocce di sperma già durante la fase dell’eccitamento, quindi molto tempo prima dell’eiaculazione vera e propria; inoltre ha ripercussioni psicologiche su entrambi i partner e sulla loro relazione sessuale per la difficoltà che pone ad abbandonarsi serenamente e totalmente all’amplesso; specialmente nell’uomo la prestazione viene seriamente compromessa dalla consapevolezza della responsabilità contraccettiva che pesa esclusivamente sulla sua capacità di autocontrollo, seriamente compromessa nel momento dell’orgasmo.
Adatto per: chi ha cicli regolari, non è giovanissima, ha pazienza e costanza di imparare a usarli, non avrebbe grossi problemi ad accettare un’eventuale gravidanza.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti